Fantacalcio: I consigli per rinforzare la propria rosa COMMENTA  

Fantacalcio: I consigli per rinforzare la propria rosa COMMENTA  

Asta-fantacalcio

Finito il mercato di riparazione della Serie A, è tempo di cominciare quello relativo al proprio Fantacampionato. Il mercato non ha portato nomi clamorosi in Italia, ma ci sono tanti giovani interessanti che potrebbero esplodere e fare la fortuna di qualche coraggioso fanta-manager! Senza considerare che i movimenti di mercato potrebbero rivalutare qualche giocatore già presente nel nostro campionato: giochiamo un po’ e tiriamo qualche somma.


DIFENSORI

Cannavaro (Sassuolo) – In rotta con il Napoli, Paolo è passato al Sassuolo durante le ultime ore del calciomercato. Viene da 4 mesi d’esclusione e non si sa se riuscirà ad imporsi come titolare nel Sassuolo, ma potrebbe farcela e regalare anche un paio di gol, avendo il vizietto di salire sui calci d’angolo.


De Ceglie (Genoa) – Terzino sinistro in prestito dalla Juventus, ha già collezionato 2 partite con i rossoblu ed è dunque un titolare. Nel Genoa gioca come esterno nel 3-5-2, dunque ha la possibilità di sfruttare la propria capacità di corsa per spingersi in avanti e, possibilmente, piazzare qualche cross vincente. Potrebbe essere una buona scommessa a costi contenutissimi.


Ghoulam (Napoli) – Giovane terzino sinistro dotato di gran corsa e di un ottimo mancino. Non è un goleador ma potrebbe rivelarsi una buona scommessa: a causa del continuo slittamento del ritorno di Zuniga, potrebbe superare Reveillere nelle gerarchie e disputare qualche gara: in ogni caso, non è un titolare e probabilmente lo sarà solo in rari casi, a meno di un’esplosione.

L'articolo prosegue subito dopo


Rami (Milan) – Dicono che sia forte di testa e che segni gol a raffica sui calci d’angolo, in realtà negli ultimi anni ha segnato pochissimo e non sembra che il passaggio dalla Spagna all’Italia possa favorirlo in questo senso. Tra l’altro ha due mattoni al posto dei piedi e difficilmente lo vedremo prendere voti alti in pagella, considerata anche la squadra in cui gioca. Di buono, però, c’è che Rami nei piani di Seedorf è il titolare accanto a Zapata, quindi se serve un difensore che giochi sicuro, magari puntando anche ad una (improbabile) risalita in classifica del Milan, Rami potrebbe essere una buona scelta per la propria panchina.

CENTROCAMPISTI

Adryan (Cagliari) – Talentino brasiliano classe ’94, il suo ruolo è il trequartista e le sue doti migliori sono velocità, dribbling e assist. Difficile che si veda spesso in campo, a causa di un naturale ambientamento nel calcio italiano, ma chissà. Scommessa a costo 0, ci si potrebbe provare!

Honda (Milan) – Il trequartista giapponese è arrivato in Italia circondato da un’aura di santità troppo frettolosa: di lui si dice che può garantire qualche gol, e che il suo pezzo forte è l’assist. In realtà si tratta di un giocatore lento e poco propenso ai buoni voti in pagella: i gol sono spesso venuti su punizioni e rigori, e al Milan non li tirerà mai. Inoltre non scommetterei sulla sua titolarità prolungata: è probabile che Seedorf faccia giocare insieme Pazzini e Balotelli, con Kakà dietro. Resterebbe un solo posto libero, e non è detto che Honda riesca a mantenerlo a lungo.

Jorginho (Napoli) – Nonostante sia un grandissimo talento, il suo passaggio al Napoli lo ha fatto svalutare in ottica fantacalcio: il rigorista è Higuain, dunque difficile che Jorginho riesca a mantenere la sua media realizzativa. Di positivo c’è che Jorginho s’è conquistato la titolarità, e comunque potrebbe continuare a fornire qualche assist.

Paredes (Chievo) – Per lui vale lo stesso discorso di Adryan: il talento c’è tutto, ma la giovane età e il necessario periodo di ambientamento renderanno difficile un suo utilizzo.

Taarabt (Milan) – Paradossalmente, forse, la scommessa migliore a centrocampo. Eclettico esterno d’attacco, potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto: corsa, tecnica, assist e gol potrebbero uscir fuori dal cilindro di un Milan la cui formazione resta una grossa incognita. Ovviamente la titolarità è una chimera, almeno attualmente. Ma vale la pena provarci!

ATTACCANTI

Belfodil (Livorno) – L’anno scorso ha collezionato 8 gol col Parma ed il talento da goleador c’è tutto: all’Inter è stato frenato dal cambio di livello, ma al Livorno potrebbe ritrovare nuovamente la sua vena realizzativa. Dovrebbe essere titolare indiscusso.

Matri (Fiorentina) – Al Milan è stato uno dei peggiori flop fantacalcistici, ma il prestito alla Fiorentina lo ha rivitalizzato: 2 gol all’esordio e tantissime occasioni da rete. Il gioco dei viola lo favorisce, ed è probabile che resterà titolare a lungo, dato che il rientro di Gomez continua a slittare.

Maxi Lopez (Sampdoria) – Certamente non un goleador, ma alla Samp dovrebbe essere titolare. Se avete bisogno di un panchinaro a basso costo, Maxi potrebbe essere una buona scelta.

Osvaldo (Juventus) – E’ una grande scommessa: il talento e il fiuto del gol dell’italo-brasiliano non sono in discussione. La domanda piuttosto è: giocherà? La coppia Tevez-Llorente è inamovibile, ma se la Juve dovesse decidere di puntare forte sull’Europa League, potrebbe concedere a Llorente dei turni di riposo in campionato e schierare Osvaldo titolare. Tutto dipenderà da Conte, poco avvezzo al turnover, e dalla classifica che la Juve avrà quando partirà l’Europa League.

 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*