Fare immersioni in Croazia COMMENTA  

Fare immersioni in Croazia COMMENTA  

Le immersioni in Croazia come una vacanza avventura è esplosa in popolarità negli ultimi 10 anni, anche se i club subacquei e corsi esistono sulla costa croata dal 1950.


Dove fare immersioni
I tesori sottomarini della Croazia comprendono relitti, barriere coralline, grotte. Il miglior subacqueo tendono ad immergersi in acqua relativamente profonda; i principianti devono scegliere con attenzione! Il mare è poco profondo lungo la costa istriana (a circa 50 metri), ma diventa progressivamente più profondo più a sud si va. Il punto più profondo è intorno all’isola Jabuka (70 km a nord ovest di Isola di Lissa), dove l’acqua è profonda 1300m. La stagione delle immersioni va da maggio a novembre. Non esitare a tuffarsi in settembre e ottobre, l’acqua è ancora calda e c’è meno folla.

In estate le temperature variano da 22 ° C a 25 ° C alla superficie, ma scendono a 19° C sotto 12m.
E non dimenticate di controllare la copertura assicurativa medica prima di andare!

Permessi
Prima di tutto avete bisogno di un permesso di immersione croato per tuffarsi legalmente in Croazia. Il costo è di 100HRK e può essere ottenuto da centri di immersione e club di immersione su presentazione del passaporto e la carta di certificazione subacquea. È valido per un anno.

Anche con un permesso generale, è necessario un permesso speciale per tuffarsi nel Parco delle Kornati Islands National Park, Parco Nazionale di Mljet e una serie di altre posti.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*