Fasano e Santa Cesarea Terme: bandiere blu COMMENTA  

Fasano e Santa Cesarea Terme: bandiere blu COMMENTA  

Puglia: una regione di bandiere blu! Sembra che ogni anno i siti e i comuni con questo riconoscimento siano in costante aumento. La Legambiente quest’anno ha aggiunto alla lista dei comuni pugliesi Fasano e  Santa Cesarea Terme. La Puglia così vanta 38 città con il titolo di bandiera  blu. E’ un dato estremamente positivo con qualunque numero di vele le città si siano qualificano. A tal proposito l’assessore regionale alle opere pubbliche e protezione civile Amati dice: “Fino al 14 giugno, data di presentazione ufficiale della Guida blu 2012 non potremo sapere il numero delle vele per ogni comune”.

Parametro per aggiudicarsi maggior numero di vele è la piena funzionalità degli impianti di trattamento delle acque ed eliminare liquami. E’ fondamentale la tutela dell’ambiente e un sistema di purificazione. Anche se Amati afferma che in Puglia ci sono ancora agglomerati che non posseggono impianti di trattamento:” La causa è  sul recapito finale delle acque purificate. Questi ritardi comportano come effetti un persistente stato di inquinamento del suolo e del mare, e il rischio di sanzioni per il relativo procedimento d’infrazione già avviato dall’Unione europea”.

Un sistema positivo è il trattamento delle acque proprio come i comuni di Fasano e di Santa Cesarea terme che scaricano le acque trattate attraverso condutture sottomarine.

Leggi anche: Come si festeggia San Nicola a Bari


La regione pugliese anno dopo anno si afferma per qualità delle acque e se davvero si riuscissero ad applicare i sistemi di trattamenti senza ritardi…tutta la Puglia sarebbe “blu”.

Leggi anche

Bari: uomo accusato di violenza sessuale soffoca la figlia di tre mesi
Bari

Bari: uomo accusato di violenza sessuale soffoca la figlia di tre mesi

Un uomo, un padre di Bari è stato arrestato dalla polizia in quanto accusato di violenza sessuale e di aver soffocato la figlia di tre mesi. I carabinieri di Altamura, in provincia di Bari, hanno arrestato un ventinovenne, colpevole di aver soffocato e aver violentato la figlia di 3 mesi. L'uomo non è nuovo a questi reati ed è già conosciuto dalle forze armate del luogo, in quanto aveva violentato la figlia minorenne di una coppia di amici. In base alle ultime indagini condotte dalla polizia, sembra che il giovane abbia più volte provato a soffocare la figlia, provocandole continui Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*