Fassino: profughi in tutti i comuni
Fassino: profughi in tutti i comuni
News

Fassino: profughi in tutti i comuni

Fassino: profughi in tutti i comuni novità

L’ANCI il 7 Maggio mostrerà al governo un piano per l’immigrazione. Quanto al piano, questo si suddivide in tre fasi: sbarco, caserma e Comune. Oltre ciò, è prevista anche la formazione per assicurare “prospettive esistenziali”. Durante un’intervista al “Quotidiano Nazionale”, Fassino ha spiegato: “L’idea è creare luoghi di passaggio nella fase intermedia tra lo sbarco e la destinazione finale dei Comuni”.

Dunque, gli immigrati dovranno essere accolti da ogni Comune: “Ovviamente in misura proporzionale alla loro grandezza. Ne abbiamo otto mila in Italia e tutti faranno la loro parte. Del resto anche le grandi città non hanno numeri infiniti di accoglienza”. Successivamente, ha anche “spiegato” il motivo per il quale ci sono numerosi rifiuti da parte delle città: “ Ovvero, perché il sistema non è adeguato alla gestione di numeri così importanti. E’ necessario creare prospettive esistenziali che siano spendibili in Italia se resteranno o che possano essere impiegate nei loro Paesi se vi dovranno tornare”.

Aggiunge – Tutto questo sarà valutato dalla cabina di regia che dovrà guidare gli interventi in modo coordinato.

L’abbiamo chiesta e l’abbiamo ottenuta”. Per quanto concerne le caserme, Fassino aggiunge: “Funzioneranno per la prima accoglienza e per gli screening. Che so, in Piemonte, ne potrebbero bastare tre o quattro. Non ce ne vogliono centinaia, non servono perché non saranno strutture demandate all’ospitalità permanente ma luoghi di passaggio”. E se il governo non dovesse essere d’accordo con tale idea, Fassino spiega che non esiste un piano B.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche