Recensione "Fast and Furios 6" - Notizie.it

Recensione “Fast and Furios 6”

Guide

Recensione “Fast and Furios 6”

La cosa che i fan hanno imparato a conoscere e ad amare sul franchising ‘Fast & Furious’ è il fatto che gli sceneggiatori sono effettivamente riusciti a venire sempre a capo con trame avvincenti.

Il film è stato anche scritto in modo tale che i fan abbiano rapidamente sviluppato i propri preferiti. E ‘stato per questo motivo che il franchising è diventato un tale successo ai botteghini.

Naturalmente, ‘2 Fast 2 Furious ‘e’ Tokyo Drift ‘si opponevano al trend e, di conseguenza, sono state ampiamente ignorate dai fan nel corso degli anni. Questi episodi sono stati presto dimenticati con le più recenti e grandi sequenze film della serie.

Ora arriva ‘Fast & Furious 6′ e i fan non hanno bisogno di avere paura. Il film non è buono come gli ultimi due della serie, il fatto è che alcune delle acrobazie sono un po’ troppo sopra le righe, ma il film si cimenta come un film d’azione abbastanza decente.

Questa volta i ruoli sono invertiti, invece di correre via dalle forze dell’ordine, Dom Toretto (Vin Diesel) e Brian O’Connor (Paul Walker) trovano la loro squadra reclutata dalla Federal Agenti Hobbs (Dwayne Johnson) e Riley (Gina Carano), in quanto hanno bisogno di aiuto nel portare a termine le scorribande di una squadra guidata da Shaw (Luke Evans).

L’operazione porta la squadra insieme ancora una volta e li mette alla prova in modi che non avrebbero mai potuto immaginare, ma le cose presto virano sul personale quando Dom si rende conto che Letty (Michelle Rodriguez) è viva e lavora per la squadra di Shaw.

Brian si rende conto che per far crollare Shaw, potrebbe richiare la vita e dire addio alla possibilità di rivedere Mia (Jordana Brewster) e loro figlio.

Il regista Justin Lin ha bisogno di essere sia lodato che rimproverato per il suo lavoro su ‘Fast & Furious 6’. In primo luogo, la lode deve essere riversata su di lui, ovviamente, per aver chiesto di creare grandi acrobazie, riuscite incredibilmente bene. C’è il rischio però che queste acrobazie tolgano la sensazione quasi ‘naturale’ che questa serie ha avuto in passato.

Quello che non si può ignorare, tuttavia, sono alcuni dei momenti del film, cose come Dom che vola in aria come Superman per salvare Letty o la macchina che tenta di fermare un aereo sulla pista di volo, pista che idealmente dovrebbe essere davvero la più lunga sulla faccia della terra.

Ci vuole però un po ‘di tempo per abituarsi a vedere Dom, Brian e Hobbs lavorare insieme.

La sorpresa nel vedere i pericoli e i grandi colpi di scena che in tutto il film mantenengono l’attenzione del pubblico creano una suspense più che sufficiente per dimenticare i momenti quasi “comici” nel film.

Uno dei grandi vantaggi di questo film è che i produttori e i registi non hanno cambiato il cast del film in modo che gli spettatori dei film ‘Fast & Furious’ riescano a vedere tutti quelli che hanno partecipato in passato alla storia.

Spesso i film in un franchising sono pieni di flashback e dialoghi inutili, semplicemente messi lì come riempi-buchi per i nuovi arrivati. Qui questa prassi naturale è inesistente e alcune delle barzellette sono proprio improntate sul target del marchio.

Quando si tratta di prestazioni, Paul Walker, Vin Diesel e Dwayne Johnson praticamente sono sul filo del rasoio per l’intero film. Raramente sono testati con un livello di recitazione davvero drammatica.

Gina Carano è un nuovo arrivato benvenuto per il franchising e le sue scene con Michelle Rodriguez sono alcune delle punti salienti.

I fan di Jordana Brewster devono fare attenzione però, perchè è stata gravemente poco utilizzata questa volta.

Sì, ci sono certamente alcuni punti deboli in ‘Fast & Furious 6,’ ma il film è abbastanza per essere un pieno di azione adrenalinatica.

Un vero finale ad hoc per questa serie così mitica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*