Fattore Ddd: donne che discriminano le donne

Attualità

Fattore Ddd: donne che discriminano le donne

Il divario tra uomini e donne nel mondo del lavoro non dipende solo dai vertici aziendali, spesso maschili. C’è anche il c.d. “Fattore Ddd“: donne che discriminano le donne. Lo conferma una ricerca condotta dalla Ohio State University. I pregiudizi antifemminili pesano, quando si tratta di giudicare un lavoro, o selezionare un candidato.

I ricercatori Silvia Knobloch-Westerwick, Caroll Glynn e Michael Huge hanno chiesto a 243 studenti di valutare alcuni estratti di articoli, presentati come “scritti da un uomo” o da “una donna”. Gli studenti dovevano assegnare un voto, valutando se il lavoro fosse “autorevole”, “rigoroso” ecc. Il risultato? Entrambi i sessi hanno giudicato i report attribuiti a uomini di qualità superiore e più facili da pubblicare.

Non solo, oggi gli scienziati, a parità di talento, ricevono più borse di studio rispetto alle colleghe. Secondo una ricerca del 2012, poi, quando si tratta di assumere un ricercatore, sia uomini che donne preferiscono il candidato maschio.

Altro che parità dei sessi!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche