Febbre suina nel Lazio, nessun allarme COMMENTA  

Febbre suina nel Lazio, nessun allarme COMMENTA  

Il vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino: «Nessun allarme per la febbre suina nel Lazio».

I quattordici i casi esaminati di persone provenienti dal Messico o dalla California del Sud, sono tutti negativi.
«Dieci sono stati registrati allo Spallanzani e 8 sono già risultati negativi.

Sugli altri due, che comunque ai primi test non sembrano preoccupare, sono in corso per scrupolo altre analisi».
Si registrano poi altri due accertamenti al Gemelli e a Tor Vergata.

«Ci sono infine altre 2 persone, tra cui una bambina – ha concluso – risultati negativi all’Umberto I».

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*