Feltri accusa Fiorello: era strapieno di cocaina

Gossip e TV

Feltri accusa Fiorello: era strapieno di cocaina

La video parodia che Fiorello ha realizzato sul discorso di Silvio Berlusconi, se è piaciuta a molti, a tanti altri non è andata giù per niente. Uno di quelli che più si è indignato per il gesto del comico è Vittorio Feltri, che ha definito l’imitazione “volgare e meschina”. Il giornalista, però, non si è limitato a questo. Sulle pagine del Giornale lancia accuse alquanto pesante che colpiscono il conduttore. “Sfottere un uomo in procinto di scontare una pena detentiva, di abbandonare la politica attiva, il seggo senatoriale e svenarsi finanziariamente è un’operazione disgustosa”, dichiara Feltri.

Ma poi ci va giù pesante e sferra a Fiorello un colpo che di certo non si aspetta: “Quando Fiorello era schiavo della droga, pieno zeppo di cocaina, e rischiava di scomparire, nessuno di noi ha osato colpirlo alla schiena né al petto. Siamo stati zitti sperando che si riprendesse. Si è ripreso e ce ne rallegriamo. Ci aspettavamo che Fiorello si comportasse con Berlusconi come noi ci comportammo con lui”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche