Fermato l’assassino di Yara Gambirasio COMMENTA  

Fermato l’assassino di Yara Gambirasio COMMENTA  

delitto-yara-gambirasio

L’omicida della tredicenne Yara Gambirasio, uccisa a Brembate di Sopra nel bergamasco il 26 Novembre 2010, potrebbe finalmente avere un volto. Si chiama Giuseppe Bossetti, 44 anni, è incensurato. Il presunto assassino, che di professione fa il muratore, vive a Clusone (Bergamo) ed è stato incastrato dal Dna rinvenuto sullo slip della ragazzina.

Leggi anche: ULTIM’ORA Cagliari. Schianto fra due auto. 21enne perde la vita


A dare l’annuncio è stato il Ministro dell’Interno Angelo Alfano. L’uomo si trova adesso in stato di fermo ed è stato sottoposto ad interrogatorio. Padre di tre figli, Bossetti è stato rintracciato dai Carabinieri dei Ros nella sua abitazione.

Leggi anche: La danza del Papa: video virus su WhatsApp

Stando a quello che è emerso dalle indagini sul Dna, l’uomo è nato da una relazione clandestina tra l’autista Giuseppe Guerinoni (deceduto nel 1999) ed una donna del luogo.

Leggi anche

renzi italicum
News

Renzi, messaggio emozionante su Facebook: ‘torno a casa davvero’

Ha affidato a Facebook i suoi pensieri, il presidente dimissionario Matteo Renzi. Lo ha fatto con un lungo messaggio molto personale ed emozionante, nel quale ha parlato della sua famiglia ma anche di quanto fatto al governo e delle emozioni provate nel preparare gli scatoloni a Palazzo Chigi per fare ritorno a casa a Pontassieve. E' il primo messaggio social di Renzi dopo la formalizzazione delle sue dimissioni in seguito alla netta vittoria del no al referendum costituzionale del 4 dicembre, nel quale ringrazia e saluta gli elettori e chi ha creduto in lui, sottolineando poi che un giorno sarà Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*