Figlia del Carabiniere ferito: “Non credo che potrò perdonare”

Cronaca

Figlia del Carabiniere ferito: “Non credo che potrò perdonare”

Giuseppe Giangrande, il Carabiniere ferito ieri al collo davanti a Palazzo Chigi, è ancora in prognosi riservata. Le sue condizioni rimangono gravi, ma c’è stato qualche miglioramento durante la giornata che lascia ben sperare per le prossime ore. La figlia Martina, ventitré anni, parla ai giornalisti e dichiara di essere fiera di suo padre.

Racconta di essere rimasta sola con lui dopo la morte della mamma, avvenuta solo tre mesi fa. “Ora dovrò rimodulare la mia vita, come ho già fatto, ho lasciato il lavoro. Mi dedicherò a questa famiglia, come è giusto, come deve essere”, afferma la ragazza, che sembra molto più matura della sua età. Aggiunge poi di non pensare al perdono, almeno per il momento. “Oggi penso solo a mio padre e a me, perché siamo due”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche