Filmano videoclip hard davanti alla chiesa, choc in Usa COMMENTA  

Filmano videoclip hard davanti alla chiesa, choc in Usa COMMENTA  

Sta suscitando scalpore ed un’ondata di polemiche il gesto di un gruppo punk di Sacramento, in California, chiamato Get Shot che ha pensato bene di realizzare un videoclip con scene di sesso esplicito filmandolo nientemento che davanti alla chiesa battista di Westboro. Ovviamente il pastore della chiesta non ha per nulla gradito ma nessuno è stato arrestato.


A spiegare le ragioni del gesto ci ha pensato Laura Lush, bassista del gruppo, che si è spogliata nuda per poi iniziare a masturbarsi sul prato davanti alla chiesa: “La famiglia Phelps e Westboro Baptist Church sono ridicoli e non hanno fatto altro che diffondere odio e causare polemiche. In qualità di donna bisessuale e bassista di una punk band ho voluto aprire le gambe e causare polemiche”. Mentre la donna praticava autoerotismo, gli altri membro della band, con dei Tweet scrivevano frasi allusive dirette alla chiesa, tra le quali se erano fan dei Sex Pistols. J.P. Hunter, altro membro della punk band ha sottolineato che se avessero avuto abbastanza soldi per pagare la cauzione avrebbero girato un video più lungo.


“C’era molto traffico e abbiamo visto qualche poliziotto in un bar poche case più avanti. Abbiamo giusto i soldi per la benzina e la cocaina per andare a Denver a far il nostro prossimo concerto e quindi abbiamo dovuto tagliare prima che qualcuno chiamasse i poliziotti.

Se qualcuno volesse pagarci la cauzione, noi potremmo portare due ragazze e un’intera troupe televisiva per filmare tutto”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*