Finge il suicidio per far preoccupare la moglie

News

Finge il suicidio per far preoccupare la moglie

Una telefonata di emergenza è arrivata ai Carabinieri e Vigili del Fuoco di Budrio (Bologna). Si tratta di un cittadino che dichiara di trovarsi dinanzi ad un uomo intenzionato a suicidarsi. L’aspirante suicida sta per lanciarsi nel Canale Emiliano Romagnolo, che si trova a Budrio. L’operatore del 112 ha quindi allertato le pattuglie di sommozzatori di Bologna che sono subito arrivati sul posto e si sono tuffati in acqua. L’uomo aveva lasciato le scarpe sulla riva del fiume e c’era anche un auto parcheggiata nelle vicinanze.

Mentre gli operatori scandagliavano le profondità del corso d’acqua, i militari accertavano che l’auto nei pressi del fiume apparteneva ad un 43enne di Molinella, che si era allontanato da casa qualche giorno prima, dopo aver avuto una discussione con la moglie.

Le ricerche sono state interrotte verso le 23:30, quando l’uomo è tornato a casa sua, peraltro senza scarpe ai piedi. Era stato lui, inoltre, l’autore della telefonata di allerta al 112.

Ora il finto suicida potrebbe rispondere del reato di procurato allarme ed è stato ricoverato a Bologna per ricevere le cure del caso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche