Fino al 14 febbraio Pavia si veste di thriller, horror, fantascienza e noir con la mostra Effetti Speciali COMMENTA  

Fino al 14 febbraio Pavia si veste di thriller, horror, fantascienza e noir con la mostra Effetti Speciali COMMENTA  

È cominciata la mostra Effetti Speciali a cura del saggista Pier Luigi Manieri in programma a Pavia fino al 14 febbraio. L’iniziativa, corredata da un ciclo d’incontri letterari, illustrerà le ultime novità letterarie e farà riscoprire alcune pietre miliari del genere.

“Il genere d’evasione sta vivendo una seconda stagione – ha spiegato il curatore della mostra Pier Luigi Manieri – perché esiste una linea di continuazione tra ciò che c’è stato all’inizio e quanto abbiamo oggi: Hulk non ci sarebbe mia stato senza Mr. Hyde e gli agenti segreti non sarebbero esistiti senza James Bond. E proprio a quest’ultimo è dedicata un’area monografica della mostra”.

L’iniziativa va ad inserirsi tra i grandi appuntamenti dedicati alle culture pop  e si svolgerà nella sala polivalente all’interno della chiesa romanica sconsacrata S. Maria Gualtieri di Pavia. Per la prima volta si tenterà di creare un filo rosso tra i diversi ambiti dell’evasione, dalla fantascienza al fantasy, all’horror, allo spionaggio, visto attraverso la lente d’ingrandimento. La rassegna nasce, soprattutto, come omaggio ai grandi artisti italiani: da Hugo Pratt, a Milo Manara, di cui saranno esposte opere firmate, fino ad Alan D. Altieri.

Luoghi e orari della mostra:
S. Maria Gualtieri 19 gennaio – 14 febbraio 2013
Orario: tutti i giorni dalle 16 alle ore 19
sabato e domenica dalle 10,30 alle 12,00 e dalle 16 alle 19.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:
16 febbraio: Presentazione dell’antologia Cronache della fine del mondo di Laura Costantini (Historica Edizioni). Parteciperanno gli autori Alessandro Bastasi,  Mario Borghi, Carlotta Borasio. Interverrà Andrea Carrà.

9 Marzo: Incontro con Roberto Genovesi. Presentazione de Il segreto del Martire, edizione paper back de La Mano Sinistra di Satana.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*