Fiorentina-Juventus: precedenti e probabili formazioni

Calcio

Fiorentina-Juventus: precedenti e probabili formazioni

Altro duro esame per l’imbattibilità della Juventus: i bianconeri, ancora senza sconfitte dopo 27 partite di campionato, saranno di scena sabato sul campo della Fiorentina nell’ultima trasferta veramente insidiosa della parte finale del campionato di Buffon e compagni. Ma più che pensare a salvaguardare lo zero alla casella sconfitte la Juve dovrà cercare ad ogni costo la vittoria che manca da quattro partite: è vero che la squadra scenderà in campo già a conoscenza del risultato del Milan ma solo un successo, e per di più contro un avversario caricato a mille dall’ambiente che chiede la “prestazione dell’anno”, potrebbe far scattare nuovamente la scintilla dell’entusiasmo. Polemiche arbitrali a parte.

Fiorentina: la Viola è a pezzi. Nel morale ma pure nell’organico, nonostante l’incoraggiante prestazione di Catania. Non resta che appellarsi all’orgoglio, adeguatamente sobillato in settimana da un tifo mai così caldo nei tempi recenti. La Partita dell’Anno, però, arriva nel momento sbagliato sotto ogni punto di vista: la classifica infatti non è rassicurante e l’assenza di Jovetic complica i piani di Rossi che però recupera in extremis Behrami: lo svizzero è acciaccato ma dovrebbe farcela. Il tecnico vara quindi un 4-3-3 obbligato con Cerci e Vargas a supporto dell’avvelenatissimo ex Amauri e Lazzari mezzo sinistro. Dietro possibile turno di riposo per Gamberini. Indisponibili: Felipe, Kroldrup, Jovetic. Squalificati: nessuno.

Juventus: dopo l’ennesima settimana all’insegna delle polemiche arbitrali striscianti, placate solo dal silenzio stampa, i bianconeri vogliono ripartire dalla confortante prestazione di Genova dove è mancato solo il gol. Scontata quindi la conferma del 4-3-3 ma cambiano diversi interpreti: in difesa tornano Chiellini e Bonucci ma non Barzagli, che sarà in campo martedì in Coppa Italia così come Caceres, che sembra destinato alla panchina. Centrocampo titolare davanti nuova chance dall’inizio per Borriello, più adatto a partite in trasferta in cui la squadra deve conquistare campo ed in crescendo di condizione e prestazioni ma ancora alla caccia del primo gol. Indisponibili: Barzagli. Squalificati: nessuno.

Precedenti: sono ben settantatre le sfide di campionato disputate al vecchio Comunale di Firenze tra due squadre che, insieme, hanno mancato solo quattro tra i tornei di Serie A a girone unico. Il bilancio è favorevole alla Viola con venticinque successi contro venti e ventotto pareggi. Ma il risultato che manca da più tempo è proprio la vittoria gigliata, assente dal 13 dicembre 1998: 1-0 con gol di Batistuta nella stagione dello scudetto sognato dalla Fiesole solo per un girone con Trapattoni in panchina. E’ il pareggio il risultato dominante delle ultime dieci sfide: ben sei le X, tra cui lo 0-0 dell’ultimo confronto, giocato il 17 aprile 2011, con tre vittorie juventine, l’ultima il 2-1 del 6 marzo 2010 con gol di Diego, Marchionni e del desaparecido Grosso. Tra le sfide meno recenti da ricordare lo spettacolare 3-3 del 27 novembre 1983, con la doppietta di Daniel Bertoni, due stagioni dopo lo Scudetto delle Polemiche, conteso fino all’ultima giornata tra le due squadre. Alla fine la spuntò la Juve: ma quel 16 maggio 1982 iniziò una rivalità infinita. Tanti gli ex tra campo, panchina e tribuna: oltre ad Amauri, Cassani, Marchionni ed Olivera nella Fiorentina, Chiellini, Manninger e Quagliarella nella Juventus.

Probabili formazioni. Fiorentina: Boruc; Cassani, Nastasic, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, A. Lazzari; Cerci, Amauri, Vargas. Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Borriello, Vucinic. All.: A. Conte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...