Firenze, Economia e Commercio/Economia Aziendale: affinità e differenze

Firenze, Economia e Commercio/Economia Aziendale: affinità e differenze

Università

Firenze, Economia e Commercio/Economia Aziendale: affinità e differenze

Firenze

La facoltà di Economia di Firenze si divide in due rami: Economia e Commercio ed Economia Aziendale. Scopri le analogie e le differenze tra i due corsi di laurea.

L’Università degli Studi di Firenze, sotto la Facoltà di Economia, offre due corsi di laurea in sostanza simili: Economia e Commercio ed Economia Aziendale. Questi due corsi di laurea presentano alcuni aspetti simili ed altri differenti.

Facoltà di Economia

La facoltà di Economia di Firenze è sostanzialmente divisa in due rami: Economia e Commercio ed Economia Aziendale. I corsi di studi di entrambe le lauree hanno un obiettivo comune: puntano a formare gli studenti per prepararli al meglio a ricoprire una serie di ruoli e figure professionali particolari. Gli studenti hanno inoltre la facoltà di cambiare il proprio piano di studi a seconda dell’ambito in cui vorrebbero lavorare. Questo è possibile utilizzando al meglio i crediti liberi. In questo modo uno studente può scegliere di preferire una formazione di tipo generale in campo economico, aziendale e giuridico commerciale. Oppure può decidere di dedicarsi sin da subito ad un determinato ambito. In questo articolo verranno spiegati nel dettaglio per consigliare al meglio gli studenti su quale scelta affrontare.

Analogie

  • Entrambi i corsi forniscono una preparazione che abbraccia discipline economiche, aziendali, statistico-matematiche e giuridiche;
  • Tutti e due i corsi offrono la possibilità di rivestire molteplici vesti professionali: ruoli impiegatizi o dirigenziali in aziende di varia grandezza, libera professione o attività imprenditoriale;
  • Entrambi i corsi hanno durata triennale e permettono l’accesso alle lauree magistrali;
  • Gli esami del primo anno sono sostanzialmente gli stessi per entrambi i corsi di laurea;

Differenze

  • A partire dal secondo anno gli esami iniziano ad essere abbastanza differenziati tra i due corsi di laurea.

    Il percorso di studi di Economia e Commercio è caratterizzato da discipline prettamente giuridiche ed economiche. Il percorso di studi di Economia Aziendale affronta invece in modo molto più approfondito le discipline aziendalistiche. Assume dunque uno stampo cosiddetto “manageriale”: lo studio verterà su materie come l’Organizzazione aziendale, la Finanza aziendale, il Marketing e l’approfondimento dell’Economia aziendale e dell’Economia e gestione delle imprese;

  • La laurea in Economia e Commercio prevede l’articolazione in tre curricula in sede di approvazione del piano di studi: Economia e Diritto, Analisi economica ed Economia e Ambiente;
  • Per Economia Aziendale è previsto un percorso unico con la possibilità di scegliere attività formative per 12 cfu.
  • Entrambi i corsi prevedono il sostenimento di un test di autovalutazione non selettivo, per il quale è necessario completare una procedura di iscrizione all’indirizzo http://accesso.economia.unifi.it/ .

Conclusioni

In definitiva i due corsi di laurea sono affini. La differenza fondamentale è il taglio “manageriale” di Economia Aziendale.

Questo rappresenta un vantaggio per chi sia sicuro di intraprendere una carriera manageriale o imprenditoriale. D’altra parte è un limite per chi invece voglia diventare un generalista in campo economico-aziendale. Per esempio, nel caso in cui si voglia intraprendere una laurea di stampo prettamente economico, è vivamente consigliato iscriversi ad Economia e Commercio.
Entrambi i corsi sono comunque validi e danno un’ampia preparazione nei diversi campi disciplinari di riferimento.
La laurea triennale costituisce sicuramente un punto di arrivo nella carriera universitaria. Anche a livello lavorativo indica un buon punto di partenza. Rimane comunque consigliato proseguire il percorso di studi, intraprendendo una laurea magistrale. In questo modo si può approfondire o comunque specializzarsi in uno degli ambiti disciplinari all’interno dei quali i due percorsi di laurea si articolano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche