Firenze, graduatoria test di ammissione Scienze Motorie

Firenze, graduatoria test di ammissione Scienze Motorie

Università

Firenze, graduatoria test di ammissione Scienze Motorie

Scienze Motorie

La facoltà di Scienze Motorie è l'ideale per tutte le persone che vogliono trovare lavoro nel mondo dello sport. Scopri come entrarci e superare il test d'ammissione.

La Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze ha pubblicato le graduatorie del test di ammissione per il corso di laurea in Scienze Motorie, Sport e Salute per l’anno accademico 2017/2018. Questa è reperibile alla pagina https://www.universitaly.it/

Scienze Motorie

La facoltà di Scienze Motorie è stata attiva per la prima volta nel 1999. Prima di allora esisteva l’Isef , l’Istituto superiore di educazione fisica. Il corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive in Italia ha una durata di cinque anni. Tre di magistrale e due di specialistica. I due anni di specializzazione sono però ben diversificati. Lo studente infatti potrà scegliere uno tra i tre indirizzi proposti: preventivo, economico-manageriale, scientifico-tecnico. All’interno del corso di studi verranno insegnate sia le materie teoriche che quelle pratiche in modo tale da formare al meglio lo studente.

Test d’ingresso

Per entrare all’interno della facoltà di Scienze Motorie è necessario superare un test di ingresso.

Esso è suddiviso in due parti: prova teorica e prova pratica. La prova teorica prevede 60 quesiti a risposta multipla con la presenza di una sola risposta corretta tra le cinque possibili. Gli argomenti della prova teorica saranno vari:

  • 25 domande su cultura generale e logica
  • 15 quesiti di biologia
  • 10 di chimica
  • 10 domande di fisica e matematica

Per lo svolgimento della prova teorica si avranno a disposizione 90 minuti. È permesso lasciare l’aula solamente 30 minuti prima della fine della prova. Una volta superata la prova di teoria sarà possibile affrontare quella pratica. Questa prova punta a valutare lo studente nelle sue capacità motorie. Sono presenti diversi esercizi che variano a seconda del sesso del candidato. Per effettuare la prova pratica è necessario aver superato prima quella di teoria.

Sbocchi professionali

Chi decide di intraprendere un percorso di laurea in Scienze Motorie solitamente lo fa perché ambisce ad una delle seguenti professioni:

Insegnante di educazione fisica

Questo è senza dubbio il ruolo più ambito.

Il laureato potrà diventare insegnante sia nelle scuole pubbliche che in quelle private di ogni grado.

Personal trainer

Diventare personal trainer rappresenta sicuramente un’ottima prospettiva sia lavorativa che economica. Sono sempre di più infatti le persone che decidono di affidarsi totalmente ad un personal trainer quando devono allenarsi. Per questo motivo tanti laureati decidono di intraprendere questa strada.

Gestore di centri benessere

Un laureato in Scienze Motorie e Sportive durante il corso di studi è riuscito ad acquisire delle elevate competenze manageriali. Per questo motivo potrà tranquillamente occuparsi dell’organizzazione di eventi sportivi e della gestione diretta di centri benessere o palestre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Thanks God It's Friday
Cultura

Che cosa significa TGIF

19 ottobre 2017 di Notizie

TGIF sembrerebbe essere un semplice acronimo. In realtà è ed era tempo fa il grido della gioventù. Scopri perché, il suo significato, il suo passato e il suo presente.