Firenze, misure anti PM10 : blocco ZTL, domeniche verdi e riscaldamenti abbassati - Notizie.it
Firenze, misure anti PM10 : blocco ZTL, domeniche verdi e riscaldamenti abbassati
Firenze

Firenze, misure anti PM10 : blocco ZTL, domeniche verdi e riscaldamenti abbassati

Contenimento delle PM10: questo l’ ordine del giorno della riunione che si è tenuta tra Assessori all’Ambiente e tecnici del settore delle varie amministrazioni dei comuni dell’Area Omogenea Fiorentina: Firenze, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, Campi, Bagno a Ripoli, Sesto Fiorentino e Calenzano. I lavori, coordinati dalla Provincia di Firenze, hanno portato all’ elaborazione delle strategie da adottare per contenere le PM10 in atmosfera, dal momento che dal 1° gennaio ad oggi sono stati registrati già 18 sforamenti, a fronte dei 35 consentiti dalla vigente normativa europea. L’idea alla base è quella di porre limiti in tutta la macroarea fiorentina, al di là del luogo di emissione delle particelle stesse.

“L’obiettivo è quello di ridurre l’impatto del PM10 da qui sino alla fine del mese di marzo, quando la situazione migliorerà sensibilmente in virtù dello spegnimento degli impianti di riscaldamento”: commenta così l’ Assessore provinciale all’Ambiente, Renzo Crescioli

Dai prossimi giorni, se le proposte saranno approvate, i provvedimenti che fino al 2010 venivano adottate in maniera progressiva, potrebbero essere proposti in blocco.

In sostanza, la strategia prevede:

1. La riduzione della temperatura del riscaldamento domestico a non più di 18 gradi e una limitazione nell’orario di accensione, per non più di 8 ore, mentre per i locali industriali il limite scenderà a 17° C

2. Vietato l’accesso alle Ztl cittadine fino al 31 dicembre negli orari 8.30-12.30 e 14.30-18.30. Il divieto interessera’ ciclomotori e motocicli a due tempi, autovetture a benzina euro1, autovetture a diesel euro2 ed euro3, veicoli per trasporto merci diesel euro1. Nel caso in cui si verifichino tre giornate di sforamento consecutive, si passera’ ad un blocco del traffico (per le stesse categorie gia’ citate) nell’intero centro abitato per quattro giorni, prorogabile per uno stesso periodo di tempo se il livello di polveri nell’aria non diminuirà. Se gli sforamenti dovessero arrivare a quota 35 (limite massimo, dopo il quale scatterà la procedura di infrazione comunitaria) ad ogni singolo superamento sara’ attuato un blocco del traffico di cinque giorni.

3.

I bus euro0 e euro1 non potranno più entrare a Firenze a partire dal 1° marzo. Dalla stessa data le linee bus nazionali e internazionali – autorizzate dal Ministero – non arriveranno più nell’area Santa Maria Novella, ma si fermeranno in Viale Guidoni, se vengono dal nord, o in via del Gignoro se vengono dal sud.

4. Istituzione di due domeniche verdi, le cui modalità sono ancora da decidere, una nel mese di febbraio ed una nel mese di marzo.

5. Possibilità di riduzione della velocita’ a 90 km orari sulle varie arterie gestite da Autostrade, Anas o dal Ministero per le Infrastrutture

Restate informati poichè le misure sopracitate potrebbero entrare in vigore già a partire dagli ultimi giorni della settimana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*