Firmato l’accordo per salvare il pianeta

News

Firmato l’accordo per salvare il pianeta

Sembrava impossibile, ma ce l’hanno fatta. La 17esima conferenza sul clima a Durban, in Sudafrica, ha finalmente deciso un accordo comune tra le nazioni del mondo per ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente e porre un rimedio al riscaldamento globale. safAd avviare questa nuova fase sarà la Piattaforma d’azione di Durban, che a partire dal 2012 porterà a un nuovo protocollo, un altro strumento giuridico o ad un concordato (queste le tre opzioni legali) applicabile a tutte le Parti della Convenzione sul clima dell’Onu. Promotori dell’iniziativa i paesi africani, l’UE e parte dell’America Latina che hanno già avviato delle norme giuridiche per concretizzare gli accordi presi per ridurre le emissioni di gas erra del 20% entro il 2020. Per arrivare all’accordo finale hanno dovuto convincere con 14 ore di riunioni e discussioni serrate gli esponenti dei paesi emergenti come Cina e India che da sole rappresentano gli interessi economici e strategici di un intero continente e rompere, finalmente, l’isolamento degli USA, che durante la presidenza Obama sembravano finalmente essere più sensibili alle tematiche ambientalistiche.

Una dura battaglia che porterà finalmente a nuove disposizioni per rendere più trasparente le azioni intraprese dai paesi in via di sviluppo e alla creazione di un fondo di ben 100 miliardi di dollari all’anno per i paesi tecnologicamente ancora non in grado di effettuare lo stoccaggio e la riduzione della CO2. A tal riguardo il fondo dovrà essere creato entro il 2020 a favore delle nazioni più povere ma non è stata resa nota la fonte di finanziamento per il fondo salva-foreste.

3 Commenti su Firmato l’accordo per salvare il pianeta

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.