Fischi durante l'omelia ai funerali di don Gallo COMMENTA  

Fischi durante l'omelia ai funerali di don Gallo COMMENTA  

E' stata interrotta da forti fischi l'omelia pronunciata dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, durante i funerali di Don Andrea Gallo. A provocare la protesta, dentro e fuori la Chiesa del Carmine, il passaggio in cui il cardinale ha detto: "Don Gallo busso' alla porta del cardinale Siri, che Andrea ha sempre considerato un padre e un benefattore". Il cardinale Siri infatti allontano' Don Gallo dalla Chiesa del Carmine e solo dopo il 'prete di strada' venne accolto dal parroco di San Benedetto, Don Federico Rebora, e inizio' la sua opera per la Comunita'. La signora Lilli, segretaria di don
Gallo, chiedendo scusa al cardinale, e' intervenuta sull'altare, ha preso il microfono e, per fare interrompere gli applausi in chiesa che impedivano a Bagnasco di parlare, ha detto:
"Ragazzi. Ragazzi! Voi cosi' non rispettate la memoria e l'insegnamento del Gallo. Lui credeva nella Chiesa, ne aveva un rispetto profondo, ed era convinto che per vivere la Chiesa ha bisogno della testa e del cuore". Poi, rivolgendosi al cardinale, ha aggiunto: "Scusi se mi sono permessa".

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*