Fitch chiede alla Bce di sostenere l’Italia acquistando titoli pubblici COMMENTA  

Fitch chiede alla Bce di sostenere l’Italia acquistando titoli pubblici COMMENTA  

La sede dell'agenzia Fitch
La sede dell'agenzia Fitch

Dopo aver ventilato un sempre più probabile abbassamento del rating italiano, considerando evidentemente non sufficienti gli sforzi messi in campo dal governo Monti per dare ossigeno ai disastrati conti pubblici, l’agenzia Fitch torna a far parlare di sé e sempre in merito alla situazione del nostro paese.

Con una dichiarazione rilasciata oggi, il responsabile per i rating sovrani della stessa agenzia, David Riley, ha infatti affermato chela Bancacentrale europea dovrebbe rafforzare in maniera decisa la sua opera di sostegno ai titoli pubblici italiani, in quanto una fuoriuscita dell’Italia dall’euro, costituirebbe un vero e proprio cataclisma, in quanto segnerebbe, con ogni probabilità, la fine della moneta unica.

Probabilmente la consapevolezza della drammatica ripercussione di una uscita italiana dall’euro, comincia a farsi sempre più strada presso analisti finanziari e governanti europei, se si pensa al mutamento di clima fatto registrare nei confronti del nostro paese negli incontri trilaterali inanellati da Monti con Merkel e Sarkozy e all’accoglimento delle tesi italiane nella bozza che sarà presentata prossimamente ai partner, nella quale sono stati parzialmente allentati i paletti sul rigore che rischiavano di risultare fatali per il nostro paese.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*