Florida: bambina di 4 anni cerca caramelle nella borsa della nonna, ma trova una pistola e si uccide

Florida: bambina di 4 anni cerca caramelle nella borsa della nonna, ma trova una pistola e si uccide

Esteri

Florida: bambina di 4 anni cerca caramelle nella borsa della nonna, ma trova una pistola e si uccide

Yanelly su un triciclo
Vecchia foto di Yanelly Zoller, la bambina rimasta uccisa.

A Tampa, in Florida, una bambina di 4 anni, Nelly Zoller, che cercava caramelle nella borsa della nonna, ha trovato invece una pistola con la quale si sparata un colpo fatale.

L’episodio

Tenera foto

Tragedia a Tampa, in Florida, dove una bambina di 4 anni che cercava delle caramelle nella borsa della nonna, ha invece trovato una pistola carica: ha cominciato a giocarci, facendo partire un colpo che l’ha raggiunta e le è stato fatale. E’ accaduto a il 14 settembre scorso, ma la notizia è stata divulgata soltanto oggi. Non si dà pace Shane Zoller, 22 anni, il papà della piccola Yanelly, che tutti chiamavano Nelly: “Era solo una dannata caramella”, ha detto il ragazzo fra le lacrime. Ora la polizia sta cercando di capire perchè l’arma sia rimasta incustodita e la bambina abbia potuto prenderla, ma gli inquirenti sembrano credere alla versione della famiglia, che, sgomenta, ha parlato di tragica fatalità. Nelly viveva tra la casa la padre e quella della madre – che si erano conosciuti a scuola e, nonostante la giovane età, erano già separati -, ma spesso stava con i nonni, Michael e Christie: era legata “in modo viscerale” alla nonna, ha detto Shane.

Quando quel giorno lui era andato a prendere la figlioletta per riportarla a casa, ha trovato una serie di auto della polizia e ha scoperto la tragedia.

Uno struggente messaggio sul web

Yanelly (Nelly) Zoller

Allo strazio per la perdita della bambina, per questa famiglia si aggiunge la fatica a racimolare i soldi per il funerale. Sul web è stata aperta una pagina per raccogliere fondi, una pagina su cui si legge uno struggente messaggio: “La vita del nostro piccolo angelo è stata di breve durata, tuttavia la sua bellezza e la sua magia rimarranno per sempre. Era un piccolo angelo mandato da Dio e adesso è tornato tra le sue braccia”.

Numerosi precedenti

Arma

Quello di Nelly Zoller in Florida è l’ennesimo, tragico episodio legato alla possibilità negli USA di possedere armi pur essendo privati cittadini: molti bambini ne sono stati vittime. Nel luglio dello scorso anno era accaduto di uccidersi ad una bambina di 3 anni che era in vacanza con la famiglia a Lemoore in California: è morta dopo che un colpo di pistola l’ha raggiunta alla testa a casa di amici.

A metà del giugno del 2015 era accaduto un fatto simile ad un bambino di 4 anni, nell’Iowa. Gli abitanti di 40 su 50 Stati nel Nord America hanno il diritto di possedere armi da fuoco per difesa personale – anche se l’ex presidente Barack Obama sperava di mettere un limite ai tutto ciò -, ma il centro di documentazione “Archivio Disarmo” ha rilevato che solo 2015 sono stati 19 i bambini a rimanere vittime di armi con cui, inconsapevoli, avevano iniziato a giocare; 25 sono rimasti feriti e due hanno involontariamente ucciso membri della loro famiglia, magari per poi togliersi la vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche