Formia: preso il killer dell’avvocato anticamorra COMMENTA  

Formia: preso il killer dell’avvocato anticamorra COMMENTA  

Arrestato ieri nel pomeriggio il presunto assassino dell’avvocato e blogger anticamorra Mario Piccolino.

Il legale era stato ucciso lo scorso 29 maggio, mentre si trovava nel suo studio, da un uomo che, presentatosi come cliente (con regolare appuntamento), gli ha sparato un solo colpo, mortale, in fronte.


L’utilizzo della pistola dei delitti di camorra (la calibro 22) e le modalità di azione dell’assassino, che si era mostrato molto freddo, nonché le specifiche attività svolte da Piccolino a Formia, dove agiva come scatenato blogger sempre in prima fila a commentare, anche in modo molto scomodo, la vita politica cittadina, avevano da subito fatto pensare a un delitto legato al mondo della criminalità.


L’uomo fermato ieri, invece, con la criminalità non ha nulla a che fare.

Si tratterebbe di un piccolo imprenditore 59 enne originario della Campania, coinvolto in una causa civile in cui Piccolino aveva agito come avvocato della parte a lui opposta.

L’episodio è ascrivibile a movente, secondo gli investigatori, in quanto “la causa non si è svolta seguendo i normali schemi, ma è stata caratterizzata da una situazione di pesante attrito culminata in una denuncia penale che ha determinato un forte livore”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*