Formula 1, Alonso: “Sono deluso. Non è l’inizio che ci aspettavamo” COMMENTA  

Formula 1, Alonso: “Sono deluso. Non è l’inizio che ci aspettavamo” COMMENTA  

Formula 1, Alonso: "Sono deluso. Non è l'inizio che ci aspettavamo"
Formula 1, Alonso: "Sono deluso. Non è l'inizio che ci aspettavamo"

Alonso è entusiasta delle nuove F.1, ma scocciato per la giornata di test persa. Meglio giocare a tennis in hotel, mentre la McLaren sostitusce il motore.


E’ stato solo il primo giorno di prove di questa lunga stagione di Formula 1. Ma Fernando Alonso già lancia qualche messaggi. Sono segnali giunti dopo una giornata che ha fatto tornare in mente molti episodi critici dell’ultimo biennio. Episodi in cui la McLaren, ad esempio, rientrava ai box con la power unit fuori uso. Perche è esattamente quanto è accaduto durante il primo giro ufficiale del Mondiale. Cose che non fanno molto bene all’umore dei piloti.


Alonso è sceso dalla monoposto ma quando gli hanno comunicato che la power unit doveva essere sostituita, il campione è tornato in Hotel e ha trascorso il resto della mattina giocando a tennis. Nel pomeriggio, poi, Fernando è riapparso in pista. E ha compiuto complessivamente 29 giri nonché il miglior crono (1’24″852) a tre secondi dal limite fissato dalla Mercedes di Hamilton.


Nel complesso, è stata una giornata non così fluida come Alonso si aspettava. “Non è l’inizio ideale di un test invernale – ha dichiarato – Come team dobbiamo concentrarci di più.

L'articolo prosegue subito dopo

Ci sentiamo delusi e siamo piuttosto contrariati per non essere stati in grado di scendere in pista nella prima giornata di test nel modo in cui avevamo pianificato. Siamo anche consapevoli del tempo che abbiamo perso. Insomma, abbiamo quattro giorni di test per ogni driver, prima che il Campionato abbia inizio. E ora un giorno è andato. Ce ne sono ancora tre, ma non è una situazione ottimale. Anche se ci rendiamo inevitabilmente conto che non c’è nulla di più che possiamo fare per riparare quanto è accaduto, se non farne tesoro e cercare di recuperare nei prossimi giorni. Ho la fortuna di avere una buona esperienza alle spalle che mi permette di trovare facilmente i limiti delle auto e di adattarmi più velocemente di chiunque altro”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*