Formula 1: calendario, piloti e pronostici del Mondiale 2017

Motori

Formula 1: calendario, piloti e pronostici del Mondiale 2017

Formula 1: calendario, piloti e pronostici del Mondiale 2017
Formula 1: calendario, piloti e pronostici del Mondiale 2017

Manca poco all’inizio del Mondiale di Formula 1 2017. Ecco i punti salienti di questa competizione ormai alle porte, tra novità tecniche e favoriti.

Calendario, pronostici e piloti in gara. Si prospetta un Mondiale di Formula 1 emozionante, questo del 2017, grazie alle nuove vetture presentate e ai nuovi volti che vedremo alla loro guida. Nel corso dell’ultima settimana, infatti, le dieci scuderie partecipanti hanno svelato le nuove monoposto che scenderanno in pista a partire da domenica 26 marzo, in occasione del Gran Premio d’Australia, fino al 26 novembre ad Abu Dhabi. Innanzitutto, si incomincerà senza un campione del mondo in carica, dal momento che il tedesco Nico Rosberg, vincitore del Mondiale 2016, si è ritirato dalle competizioni subito dopo il suo primo trionfo iridato. In seconda battuta, troveremo Ferrari e Red Bull in lizza con il principale obiettivo di mettere un punto al monopolio Mercedes che, da tre anni a questa parte, domina abbastanza indisturbata.

Il calendario del Mondiale 2017 di Formula 1 si apre con un’importante novità.

Si passa dai 21 Gran Premi ai 20 attuali. Depennato l’appuntamento con la Germania che potrebbe però essere nuovamente inserito a partire dal 2018, con lo storico Hockenheimring. Confermato, invece, il Gran Premio d’Italia, al circuito di Monza, per domenica 3 settembre. Una pista dove Sebastian Vettel ha dichiarato di voler tornare a vincere, dopo il suo successo del 2013 alla guida di una Red Bull.

Per quanto riguarda i piloti che gareggeranno, la Mercedes ha deciso di sostituire Nico Rosberg con il finlandese Valtteri Bottas, nuovo compagno di squadra di Lewis Hamilton. La Ferrari prosegue con Vettel e Raikkonen, mentre Red Bull conferma Ricciardo e Verstappen. La Williams schiera il giovanissimo canadese Lance Stroll, classe 1998. Suo compagno di squadra, Felipe Massa, che ritorna nonostante il suo annuncio di ritiro dalle corse. La Force India punta sul francese Ocon e lascia il tedesco Hulkenberg, che passa in Renault assieme a Palmer.

Al posto di Jenson Button, che ha salutato al termine della scorsa stagione, ci sarà il belga Vandoorne.

Inutile dire che il grande favorito, per il Mondiale 2017, sembra essere il tre volte campione del mondo Lewis Hamilton (vittorioso nel 2008, 2014 e 2015). Il pilota inglese, infatti, è uno dei più vincenti nella storia della Formula 1, con 53 Gran Premi conquistati. Gli ingredienti per aggiudicarsi del trofeo? Qualità alla guida, l’addio del compagno di box Rosberg e una monoposto più competitiva. Inoltre, Hamilton è anche un “personaggio” fuori dai circuiti. Circondato da belle donne e da un folto seguito mediatico, è indubbiamente una delle icone più gettonate della Formula 1.

Ma ci si aspetta molto anche dalla Ferrari di Sebastian Vettel. Deve riscattare quelle stagioni in cui non è riuscita a competere con costanza. Infine, occhi puntati sul fenomeno Max Verstappen: 20 anni ancora da compiere e un talento fuori dal comune. L’olandese ha già fatto girare la testa ai tifosi con la sua sfrontatezza e la sua determinazione nei sorpassi.

Aveva incominciato con la Toro Rosso. Poi è stato promosso alla Red Bull, vincendo il Gran Premio di Spagna. È il più giovane pilota ad aver vinto una gara del Mondiale di Formula 1.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*