Formula 1: L’emozione del Principato! COMMENTA  

Formula 1: L’emozione del Principato! COMMENTA  

Tutti a Montecarlo per il 6° appuntamento del mondiale di Formula 1. Domenica si correrà sul tradizionale circuito monegasco. Il Gran Premio più antico del campionato, corrisponde anche ad emozioni uniche. Il tracciato cittadino, da sempre rinomato per la sua inconfondibile autenticità ed eleganza, sarà ancora una volta il protagonista assoluto di grandi battaglie.


Le scuderie si apprestano a tornare in pista già nella mattinata di domani. Infatti, come ormai da tradizione, le prove libere si disputeranno il giovedì (sempre in due turni). La giornata partirà dunque con il primo appuntamento, alle ore 10:00, mentre la sessione pomeridiana, è prevista alle ore 14:00.


Per ora, tutti i piloti si lasciano andare alle ultime interviste e foto di routine, in attesa che il semaforo verde torni finalmente a riaccendersi.  Si ripeterà il duello Ferrari-Red Bull?  Forse, anche se ci saranno nuovi aggiornamenti su tutte le vetture, soprattutto nel bilanciamento dei carichi aerodinamici. Qui a differenza di altri circuiti, anche il più piccolo errore si paga a “caro prezzo”. Le curve lente e tortuose di Montecarlo potranno essere molto determinanti per quanto riguarda le decisioni strategiche delle squadre, dando per scontato, l’utilizzo di pneumatici Super Soft.


Il Principato di Monaco si sta organizzando ad ospitare uno dei più “caldi” GP dell’anno (e non parliamo certo delle temperature alquanto autunnali). A scaldare il clima è ancora una volta Bernie Ecclestone. Il Boss del paddock si inserisce nel dibattito per il problema delle gomme, difendendo in qualsiasi modo, il fornitore italiano, che nel frattempo, promette il ritorno alla mescola del 2012 dal prossimo GP del Canada, con conseguente riduzione di pit-stop e riuscendo ad evitare improvvisi cedimenti. “La Pirelli ha agito secondo le mie precise indicazioni. Mi assumo le mie responsabilità”. E aggiunge il Patron inglese: “Ho chiesto esplicitamente che gli pneumatici durassero meno di metà gara per garantire più pit-stop e spettacolo. I piloti devono adattarsi e cominciare ad inventare strategie, di testa loro, per poter vincere le gare.”

Da qui la polemica dei Team, con la Ferrari in testa, nel ricordare con ironia “a chi non ha memoria” (tramite un comunicato stampa sul proprio sito ufficiale), che nel passato in alcuni circuiti (compreso lo scorso GP di Spagna), ci furono lo stesso 4 soste, aggiungendo, che il motivo di cambiare mescola in campionato in corso, non è una delle migliori idee, perchè metterebbe in forte dubbio, la regolarità della competizione.

L'articolo prosegue subito dopo


La polemica è solo all’inizio, ma da domani, e almeno per altri tre giorni, finalmente si ricomincerà a parlare solo, di puro agonismo sportivo.

 

Orari del Gran Premio di Monaco:

Giovedi:  Prove Libere –  1° Turno, ore 10:00 (diretta su Sky Sport F1) – 2° Turno, ore 14:00 (diretta su Sky Sport F1 e sintesi Rai Sport 1 14:30 e 22:30).

Sabato: Prove Libere – 3° Turno, ore 10:00 (diretta su Sky Sport F1) – Qualifiche, ore 14:00 (diretta su Sky Sport F1 dalle 13 e differita Rai 2 dalle 18:00).

Domenica: Gara, ore 14:00 (diretta su Sky Sport F1 dalle 12.30; differita Rai 2 alle 21:00).

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*