Fornero: gli esodati la denunciano per mobbing

Attualità

Fornero: gli esodati la denunciano per mobbing

A rendere più “calda” questa estate non ci sono solo i disoccupati, il cui numero aumenta in Italia ogni giorno di più, ma anche i cassintegrati e gli esodati. Di chi si tratta? Con il termine “esodati” si fa riferimento a tutti coloro che, convinti di andare in pensione usufruendo della riforma del 2011, sono stati costretti a lasciare il lavoro senza percepire l’indennità di pensione, dopo che la Riforma Fornero sulle pensioni del 2012 ha di nuovo cambiato le carte in tavola. Ora tutti gli esodati hanno deciso di denunciare l’ex ministro Fornero per mobbing nei loro confronti. Ecco il testo della lettera che 191 esodati hanno scritto ed inoltrato per denunciare la loro situazione ai limiti della precarietà, chiedendo alla Fornero un risarcimento per i danni subiti.

“Da ormai 12 mesi – scrivevano, a dicembre, in un comunicato il Comitato nazionale dei contributori volontari ed il Comitato dei cosiddetti Quindicenni – 130mila autorizzati alla contribuzione volontaria agli enti previdenziali (INPS ed INPDAP) e 65mila cosiddetti Quindicenni (disoccupati con 15-19 anni di contributi previdenziali versati per pensione minima di vecchiaia) vivono un vero e proprio inferno nel quale sono stati confinati dalla riforma delle pensioni. Infatti a seguito della riforma le loro famiglie hanno vissuto (e stanno vivendo) un vero e proprio incubo vedendo irrimediabilmente compromesso il futuro e il loro presente avendo davanti ancora numerosi anni senza alcun reddito e senza la legittima pensione che è stata spostata nel tempo da 1 a 10 anni, o addirittura cancellata come nel caso dei “quindicenni”, anni durante i quali queste famiglie non sapranno di che vivere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...