Fornet, il villaggio sommerso dalla diga negli anni 60

Viaggi

Fornet, il villaggio sommerso dalla diga negli anni 60

Quello che resta del paese, dall'alto dei monti.

Andiamo a nord oggi, ad esplorare la storia di Fornet. Il villaggio fu sommerso da una diga negli anni ’60, ma è tornato all’asciutto qualche anno dopo.

Chi si ricorda il Vajont? La valle del Veneto era stata teatro di una terrificante tragedia negli anni ’60, quando la diga che bloccava il corso del fiume aveva ceduto sotto il peso di una frana. Il periodo era pieno di lavori idrogeologici, e il Vajont non era l’unico fiume che fu bloccato. Ecco a voi Fornet, sulle sponde del lago Beauregard.

fornet

È da notare che il lago Beauregard, quando fu fondata Fornet, non esisteva nemmeno. Il corpo d’acqua della Valgrisenche è artificiale, creato da una diga della Società Idroelettrica Piemontese. Quando fu messo in piedi il sistema di controllo delle acque, invece, Fornet esisteva ancora; assieme ad altre frazioni della zona, venne evacuata e sommersa dalle acque.

fornet

Oggi Fornet è tornata allo scoperto per lo stesso motivo che aveva causato il disastro del Vajont: la diga, dopo alcuni studi, è stata dichiarata pericolosa.

Costruita in una zona con simili problemi di frane e di terreno friabile, c’era il rischio che potesse causare il ripetersi dello stesso tipo di incidente, e il livello del lago venne quindi portato a un decimo di quello originale. Un finale migliore del Vajont, ma che ricorda come in questo Paese ci siano troppi progetti che soffrono di mala gestione.

1 / 3
1 / 3
Quello che resta del paese, dall'alto dei monti.
La diga della Valgrisenche,
I villaggi nelle Alpi, abbandonati o no, sono tutti magnifici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche