Forte terremoto in Nepal: centinaia di morti

Cultura

Forte terremoto in Nepal: centinaia di morti

Due tremende e fortissime scosse di terremoto in Nepal, a distanza di 35 minuti l’una dall’altra, hanno colpito il Paese alle 11,56 ora locale (erano le 8,11 in Italia). Secondo il ministro dell’Interno i morti sono oltre 700 e centinaia sono i feriti e i dispersi. Ma si teme che il bilancio si possa aggravare ulteriormente. Devastata la capitale Kathmandu, dove è stato chiuso l’aeroporto. Molti siti archeologici e storici sono stati distrutti. Inoltre una valanga sull’Everest ha travolto una parte del campo base, uccidendo otto persone.

Kathmandu è la città più colpita, con almeno 256 morti, seguita da Bhaktapur (144 vittime), Sindhupalchowk (80), Rasuwa (70) e Lalitpur (67).

Paura e morte fino a India e Tibet – La prima scossa è stata di magnitudo 7.9, ma i sismologi cinesi stimano sia arrivata a toccare gli 8.1, e la seconda di almeno 6.6, che rischia di far registrare una vera e propria strage in un’area densamente popolata da circa 2,5 milioni di persone, dove si contano molti edifici in condizioni precarie.

Ma la terra ha tremato anche nei Paesi vicini, dal Tibet all’India, al Bangladesh, provocando almeno 5 vittime in India e altre due in Bangladesh.

http://it.blastingnews.com/cronaca/2015/04/terremoto-in-nepal-a-kathmandu-i-morti-salgono-a-449-00364441.html

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche