Fortissimo terremoto Italia centrale: magnitudo 6.5, paura e crolli nel reatino COMMENTA  

Fortissimo terremoto Italia centrale: magnitudo 6.5, paura e crolli nel reatino COMMENTA  

terremoto

Il più forte terremoto Italia Centrale della sequenza sismica in atto da due mesi a questa parte. Nuovi crolli e nuovo panico nelle strade del reatino.

Un nuovo terremoto Italia Centrale è stato avvertito poco dopo le 7.40 di domenica. Una scossa fortissima, la più forte registrata in Italia negli ultimi decenni, di magnitudo 6.5 che inevitabilmente ha causato nuovi crolli e seminato il panico in quell’area del paese già fortemente scossa dalle sequenze sismiche iniziate alla fine del mese di agosto e che hanno provocato vittime ad Amatrice e nel reatino.


Sono migliaia le persone scese in strada. La scossa è stata avvertita distintamente anche nella capitale e perfino a Napoli. L’epicentro è stato localizzato nella città di Rieti ma al momento non si ha la stima di nuovi danni a persone o cose.


Da Norcia giungono notizie drammatiche sulle conseguenze della nuova scossa sismica. Il presidente della Regione, Marini, sta raggiungendo il centro della Protezione Civile per monitorare da vicino la situazione. Drammatiche le parole espresse dal sindaco Falcucci di Castelsantangelo sul Nera che ha parlato di crolli, fumo e devastazione nel proprio territorio. ‘Si è aperta anche la terra’ ha raccontato il primo cittadino. Sono in corso i primi rilievi da parte della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco.

Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore su terremoto Italia Centrale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*