Foto in ospedale: appare fantasma di una bambina COMMENTA  

Foto in ospedale: appare fantasma di una bambina COMMENTA  

Un giovane dipendente dell’ospedale di Leeds (Gran Bretagna) Andrew Milburn, sta per cominciare il suo turno di lavoro, ma prima decide di scattare una foto alle corsie del nosocomio per inviarla alla fidanzata tramite WhatsApp.

Leggi anche: Spende 80mila euro per somigliare alla star di un talent: ora è pentito. “Rivoglio me stesso”


Dopo aver scattato la fotografia, il ragazzo si rende conto con grande sorpresa che, zoomando l’immagine, spunta fuori la figura sfocata di una bambina con un vestito che si infila nella stanza in cui si trova il centralino ospedaliero.

Leggi anche: Milano, cappuccino a 4 euro: lo scontrino delle polemiche al bar della stazione


Poco più avanti si trova il reparto di Pediatria. Andrew, che ha diffuso la foto sui social e sul web in generale, ci tiene a sottolineare che l’immagine è del tutto autentica. Molti sostengono che possa davvero trattarsi di un fantasma.


Nello stesso ospedale, a detta di chi è rimasto di notte, si sentono spesso dei rumori di passi sul pavimento. La psicosi della bimba fantasma dell’ospedale di Leeds si è ormai diffusa, e molti dipendenti sono davvero terrorizzati.

Leggi anche

air-visual-earth
Ambiente

Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

E' online la prima mappa mondiale dell'inquinamento dell'aria, si chiama Air Visual Earth. A crearla un team internazionale di ricercatori. Si chiama Air Visual Earth ed è la prima mappa mondiale che mostra la qualità dell’aria del nostro pianeta. Per la prima volta, una rappresentazione di questo genere è stata resa disponibile online. Air Visual Earth mostra in tempo reale la situazione dell’inquinamento sulla superficie della Terra. E’ stata predisposta da un gruppo di ricercatori di vari Paesi, che hanno lavorato sotto il coordinamento di Yann Boquillod, mettendo assieme i dati rilevati dai satelliti e da circa 8 mila stazioni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*