Fotografia 101: usare l’illuminazione in modo creativo COMMENTA  

Fotografia 101: usare l’illuminazione in modo creativo COMMENTA  

Forse in passato hai visto una foto che ha letteralmente catturato la tua attenzione, una che ancora oggi ricordi. Cosa è stato a destare la tua curiosità? Forse sbaglio, ma scommetterei che la luce ha giocato un ruolo chiave per rendere quella foto memorabile!

Fare pratica usando la luce a disposizione (la luce che c’è, senza usare il flash della macchina) puoi contribuire a fare foto eccezionali che destano emozione in chi le guarda. Una foto ben incorniciata, ben illuminata, è un bellissimo modo di destare sensazioni. L’uso della luce naturale è d’effetto specialmente nelle foto in bianco e nero, quando, se ci pensi, hai a disposizione per lavorare solo luce e oscurità. Con le foto a colori, la luce naturale può migliorare ed arricchire l’esperienza visiva, poichè i colori saranno saturati meglio, dando così più calore alle immagini.


La cosa affascinante delle fotografia è che nella maggior parte del tempo la persona che scatta non realizza quanto sarà effettivamente intensa la foto finchè non la vedrà dopo. Comunque, una volta imparato cosa cercare nel mirino, potrai trovarlo ogni volta che lo cercherai, creando immagini che toccano chi le guarda e  induce a studiarle meglio.


Un modo di migliorare le tue foto consiste nello studio della luce naturale quando non hai la macchina tra le mani. Ricordi i vecchi film, dove il regista inquadrava la scena con le mani e la scrutava attraverso questo obiettivo naturale? Egli non stava solo studiando inquadratura e composizione, ma stava anche osservando quanta luce cadeva sul soggetto o come cadeva su di esso.  In questo modo tu impari a valutare la quantità e la qualità di luce che ti serve. Imparare a valutare la giusta quantità di luce nella foto è ciò che fa la differenza tra un fotografo bravo ed uno … così e così.


Io guardo all’illuminazione nei termini “quanta luce faccio entrare, ma anche, quanta luce devo eliminare dallo scatto?” Tenendo a mente ciò ti troverai a studiare scene e scenari e questo ti aiuterà a diventare un fotografo migliore!  Quanta luce e da quale angolazione proviene, saranno le domande che il fotografo creativo si deve fare. Vuoi che la luce  regali fascino al soggetto o vuoi solo che lo illumini come un faro? Di solito una minore quantità di luce creerà più atmosfera, se la foto è ben inquadrata e ben impostata. Pensaci, cosa ti colpisce di più? Oscurità o luce? Una luce soffusa si associa a pensieri e sentimenti romantici, delicati, così come, l’altro aspetto dello spettro emozionale si può creare con una luce violenta.

L'articolo prosegue subito dopo


Lavora con la luce per migliorare i tuoi scatti, studiala, leggila, impara a capire quali emozioni essa ti suscita. Quando realizzerai l’effetto che ha su di te, potrai usarla per dividere queste emozioni con gli altri attraverso le tue foto. Fai pratica ogni volta che puoi, ricordando che hai un vantaggio rispetto ai fotografi dei vecchi tempi, in quanto tu puoi vedere subito il risultato dei tuoi scatti. Quei poveretti dovevano sviluppare la pellicola, fare delle strisce di provini per scegliere quali foto stampare, e se il risultato non era soddisfacente, dovevano fare tutto daccapo.

Adesso quello che devi fare è inserire il cavo USB dal computer alla camera e aprire il tuo programma di fotografia. E’ così facile oggi che chiunque potrebbe diventare un professionista, ma solo se fa pratica, pratica, pratica!

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*