Francia: guerra alle favole sessiste

News

Francia: guerra alle favole sessiste

Najat Vallaud-Belkacem: guerra alle favole sessiste
Najat Vallaud-Belkacem: guerra alle favole sessiste

Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel, Cenerentola: “favole sessiste”. Fuori dai manuali di testo secondo il ministro francese Najat Vallaud-Belkacem.

La ministra dell’Educazione, dell’insegnamento superiore e della Ricerca francese Najat Vallaud-Belkacem invoca la parità di genere non solo nelle aule del Parlamento, nella società attuale o nel campo lavorativo, ma ora anche nei libri di scuola, ispecie nelle favole.
Sotto accusa sarebbero proprio i libri tanto amati dai bambini: da Cenerentola, a Hansel e Gretel, a Cappuccetto Rosso. Le favole che hanno accompagnato il dormiveglia di miglioni di infanti da secoli ora rischiano di essere considerate “favole sessiste“. Secondo Najat Vallaud-Belkacem e gli studi promossi dalla Hubertine Auclert, associazione parigina impegnata appunto nella lotta alla parità dei sessi, le favole della cultura occidentale sarebbero “imbottite di rappresentazioni sessiste”.
La Hubertine Auclert ha studiato 22 manuali destinati ai bambini delle elementari: in essi solo il 39% dei personaggi risulta essere femminile.

Inoltre, come nel caso di Cenerentola, il ruolo della donna è quello della casilinga, senza istruzione e modo di far carriera, senza la possibilità di poter decidere per sè il proprio destino. La donna, quindi, verrebbe rappresentata con le stereotipizzazioni tipiche del passato, che tanto si combattono nel presente. Per questo, le favole non dovrebbero più comparire nei libri di scuola.

“Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo.” (da La freccia azzurra – Rodari)

Attraverso quali libri i bambini impareranno a conoscere il mondo se Cenerentola e Cappuccetto Rosso verranno escluse dai testi scolastici? Le fiabe moderne che immagine della donna promuoveranno?
La ministra Najat Vallaud-Belkacem ha solo lanciato l’allarme e non ha pensato, se davvero è necessario e indispensabile, se davvero è un problema da risolversi, a come risolverlo.

1 Trackback & Pingback

  1. Francia: guerra alle favole sessiste | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche