Francia, i genitori si ribellano ai compiti a casa dei figli COMMENTA  

Francia, i genitori si ribellano ai compiti a casa dei figli COMMENTA  

Solitamente in famiglia sono motivo di litigio, eppure, in Francia, i compiti a casa hanno unito per la prima volta genitori e studenti. La Fcpe – associazione che raccoglie i genitori dei ragazzi iscritti alla scuole pubbliche transalpine – ha indetto uno sciopero di due settimane contro i compiti a casa assegnati ai bambini delle scuole elementari, in quanto sarebbero inutili e ingiusti. Secondo i contestatori, infatti, se da una parte non ne è mai stata dimostrata scientificamente l’utilità, dall’altra si può affermare con sicurezza che i compiti siano alla base di stress e inuguaglianze tra gli allievi, poichè non tutti hanno la possibilità di essere quotidianamenti seguiti dai propri familiari.

Leggi anche: Il capo del Pentagono annuncia: ‘Usa in guerra contro l’Isis’


Maurizio Salerno

Leggi anche

stefano-cucchi
Cronaca

Ilaria Cucchi pubblica la foto di Natale di Stefano, ‘avrai giustizia’

Ha postato una foto natalizia. Ma non è certo uno scatto che porta a sorridere, quello pubblicato poco fa su Facebook da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare. Da quel giorno Ilaria e la famiglia sono coinvolti in uno dei casi di cronaca giudiziaria più complessi ed intricati degli ultimi anni poichè coinvolge anche agenti di polizia penitenziaria, oltre ad alcuni carabinieri e medici del carcere di Regina Coeli. La foto mostra un sorridente Stefano con indosso un cappello da Babbo Natale, appoggiato al tavolo di fronte all'albero di Natale; nel messaggio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*