Francia, le indagini continuano dopo la strage COMMENTA  

Francia, le indagini continuano dopo la strage COMMENTA  

134247699-8b70a10e-b02d-432e-907a-ca04df7336c6

Proseguono e si estendono ad ampio raggio le indagini sulla cellula di attentatori che il 7 Gennaio scorso ha colpito la redazione del giornale satirico parigino Charlie Ebdo, provocando la morte di dodici persone, e che due giorni dopo ha tenuto in scacco la capitale francese fino a quando sono stati presi in trappola e uccisi dalle forze speciali. E’ quasi certo che l’autore della strage dei quattro ostaggi ebrei nel negozio kosher di Parigi e prima ancora di una poliziotta (Amedy Coulibaly) aveva un complice.

Gli inquirenti stanno lavorando in questa direzione, ampliando le ricerche e rafforzando le misure di sicurezza in tutta la Francia, soprattutto intorno alle scuole ebraiche. Il giorno del massacro, il 9 Gennaio scorso, si era sospettato anche della compagna dell’uomo, che si è poi accertato trovarsi in Siria dall’8 Gennaio. Il primo ministro Valls ha anche ribadito la necessità di restare sempre in guardia, poiché le minacce sono ancora presenti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*