Francia, ecco qual è la situazione per le prossime presidenziali

Esteri

Francia, ecco qual è la situazione per le prossime presidenziali

francia-francois-fillon

Le primarie del centro destra in Francia si sono concluse: il nome del candidato per la corsa alla presidenza è quello di Francois Fillon.

Nel 2017 la Francia eleggerà il suo prossimo presidente della Repubblica, scegliendo il nome del successore di Francois Hollande. Nel frattempo, si sono concluse le primarie del centro destra, dalle quali è uscito vincitore Francois Fillon, ex ministro dei tempi di Sarkozy, repubblicano moderato che ha raccolto il 66,5% delle preferenze, surclassando l’avversario Alain Juppé, che si è fermato al 33,5%.

Francois Fillon e il suo programma “realistico” per la Francia

Fillon ha dichiarato che sono “tre anni” che traccia la sua “strada”, il suo percorso politico, “ascoltando i francesi”: “la Francia vuole verità e vuole azione”. 62 anni, sposato, cinque figli, Francois Fillon è stato primo ministro fra il 2007 e il 2012 e, in precedenza, ha ricoperto altri incarichi da ministro (Istruzione, Telecomunicazioni, Affari Sociali, fra gli altri).

Ha definito il suo programma l’unico “realistico” per il Paese, da tutti i punti di vista.

La Francia ha bisogno di far ripartire la sua economia, e Fillon ha promesso di ridurre la spesa pubblica di circa 100 miliardi di euro, eliminare 500 mila posti pubblici, posticipare l’età pensionabile e aumentare la TVA (equivalente alla nostra IVA).

In politica estera ha dichiarato di essere favorevole ad un riavvicinamento con Vladimir Putin e con l’ex presidente siriano Bashar al Assad nella lotta allo Stato Islamico.

Elezioni presidenziali in Francia il prossimo anno

Al voto finale, che inizierà ad aprile 2017, Francois Fillon dovrà vedersela con Marine Le Pen del Front National e con l’esponente del centro sinistra (si dà per scontato che non sarà Hollande, potrebbe essere Manuel Valls). Secondo gli attuali sondaggi, lo scontro finale al ballottaggio sarebbe proprio fra Marine Le Pen e Francois Fillon e quest’ultimo godrebbe di un vantaggio piuttosto ampio: 67% per lui, 33% circa per Le Pen.

E’ chiaro però che per i sondaggi è troppo presto: la campagna presidenziale non è ancora iniziata e mancano in ogni caso ancora troppi mesi.

Senza considerare il fatto che, stando ai sondaggi, Francois Fillon non avrebbe dovuto vincere le primarie del suo partito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...