Francia, terrorismo: si vota oggi il progetto di legge che rafforza lo stato d’emergenza COMMENTA  

Francia, terrorismo: si vota oggi il progetto di legge che rafforza lo stato d’emergenza COMMENTA  

Le ministre de l'Intérieur, Manuel Valls, a annoncé vendredi la fin du système d'aide au retour visant à inciter notamment les Roms implantés en France à repartir dans leur pays d'origine, la Roumanie ou la Bulgarie. /Photo d'archives/REUTERS/Charles Platiau

Sarà votato oggi dai deputati dell’Assemblea Nazionale il progetto di legge che rafforza lo stato di emergenza, voluto dal presidente François Hollande che già, venerdi sera, dopo l’attentato, aveva paventato l’ipotesi dello stato d’emergenza per fronteggiare il rischio terrorismo.  

Il premier Manuel Valls, ha preso la parola in aula, sottolineando il grande impegno per sgominare il terrorismo: “Siamo una grande democrazia, stiamo smantellando gruppi terroristici pronti all’azione” e poi ha parlato delle nuove misure di sicurezza finalizzate a rendere il paese sempre più sicuro, illustrando le motivazioni per prolungare lo stato d’emergenza a tre mesi.

Valls ha anche parlato dei rischi futuri del terrorismo, che rimangono reali: ‘C’è il rischio che i terroristi usino armi chimiche e batteriologiche in futuri attacchi terroristici.

Non dobbiamo escludere niente, lo dico con tutte le precauzioni necessarie. La macabra immaginazione degli ideatori degli attacchi non ha limiti‘.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*