Franciacorta Docg Brut Animante, Barone Pizzini COMMENTA

animante

La storia dell’azienda vitivinicola Barone Pizzini ha inizio nel lontano 1870, quando la nobile famiglia Pizzini giunge, dall’allora asburgica Rovereto, in Franciacorta. Con la fondazione dell’Aministrazione Agricola Pizzini comincia un percorso di qualità e di sviluppo che, quasi centocinquant’anni dopo, vede la cantina di Provaglio d’Iseo ai vertici della produzione di bollicine, con quasi quattrocentomila bottiglie all’anno da agricoltura biodinamica certificata Demeter. Grandi spumanti metodo classico ma non solo, Barone Pizzini realizza anche un interessante Chardonnay in purezza, il Polzina, ed un blend di uve Merlot, Cabernet Franc e Sauvignon chiamato San Carlo.

Delle tante ottime bollicine oggi ci versiamo nel calice il Franciacorta Docg Brut Animante, uno dei vini più rappresentativi dell’azienda, composto da Chardonnay al 78%, Pinot Nero al 18% e Pinot Bianco al 4%; lasciato sui propri lieviti per un periodo di 20 – 30 mesi, è composto dalle uve di 25 vigneti situati nei comuni di Adro, Cortefranca, Passirano e Provaglio d’Iseo.

Leggi anche: Just Wine: ecco cosa ne pensano i Genovesi


Di colore giallo paglierino dorato, presenta un perlage fitto, fine e molto persistente, con decisi aromi di nocciola, albicocca, ananas e zenzero che solleticano l’olfatto con intensità; in bocca si apprezza una freschezza vigorosa e una sapidità minerale, il tutto in equilibrio con la struttura cremosa e succosa. Di buon corpo, elegante e scandito da ritorni fruttati e agrumati, chiude con un finale bilanciato e molto persistente.

Leggi anche: Sauvignon Blanc Ratscher Nussberg Grosse STK Lage 2013, Weingut Gross


Bollicine eccellenti, le abbinerei con una tartare di sorana.

Commenta per primo "Franciacorta Docg Brut Animante, Barone Pizzini"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*