Frati Assisi, in Europa batta cuore pace. Celebrazioni Pasqua con sguardo rivolto a vittime di Bruxelles

Attualità

Frati Assisi, in Europa batta cuore pace. Celebrazioni Pasqua con sguardo rivolto a vittime di Bruxelles

frati assisi

In occasione delle celebrazioni e dei riti pasquali, si è alzata una voce dalla Basilica di San Frascesco d’Assisi, contenente un messaggio di pace dopo i gravissimi attentati di Bruxelles: ‘Nel cuore dell’Europa batta un cuore di pace‘ è l’invito dei frati Francescani, affinchè torni a regnare nel Vecchio Continente quell’armonia e quella serenità riconquistata a fatica dopo gli orrori della seconda Guerra Mondiale e che perdure da circa 70 anni.

Nelle preghiere, nelle veglie e nelle processioni dei frati Assisi lo sguardo è stato fermamente rivolto a quanti stanno soffrendo per gli attentati di Bruxelles e quegli attentatori ‘che non sanno quello che stanno facendo’, cosi come affermato dal direttore della Sala stampa del Sacro convento di Assisi, padre Enzo Fortunato.

Il Sacro convento è anche orgoglioso per la copiosa presenza di fedeli in coda per accedere alle basiliche: ‘In vista del Triduo pasquale sono già visibili – riferisce il Sacro convento – le code per accedere alle Basiliche.

Tantissimi sono infatti i pellegrini e i turisti giunti da tutto il mondo per vivere la Pasqua di Francesco e per scoprire la figura del Santo, uno dei più amati da credenti e non credenti’.

Nella giornata di Giovedì alle 17.00,all’interno della Basilica Inferiore di San Francesco, si è svolta la consueta Santa Messa solenne nella Cena del Signore, presieduta da S.Em. Card. Attilio Nicora, Legato Pontificio per la Basilica con il classico cerimoniale della lavanda dei piedi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...