Frigoriferi Bosch: guida completa sui modelli migliori

Frigoriferi Bosch: guida completa sui modelli migliori

Casa

Frigoriferi Bosch: guida completa sui modelli migliori

frigoriferi bosch
frigoriferi bosch

I frigoriferi Bosch sono tra i migliori presenti sul mercato, ma come scegliere quello perfetto per le nostre esigenze? Ecco una piccola guida

I frigoriferi Bosch sono tra i migliori presenti sul mercato, ma come scegliere quello perfetto per le nostre esigenze? Il frigorifero, più in generale, è uno tra gli acquisti più delicati da fare, sia che si tratti di una nuova casa, sia che invece si debba sostituire il frigo vecchio dopo un’onorata carriera di servizi. Una volta decisa la nostra marca, quindi, dovremo scegliere il modello, e una guida all’acquisto non può che fare al caso vostro.

Oltre alla marca, infatti, il frigo prefetto dipende, in gran parte, da ciò di cui ha bisogno l’utente. Soprattutto per il frigo, non è una semplice decisione a livello economico (magari bastasse quello per indirizzare la scelta!), ma, in maniera più importante, il contesto nel quale il frigo verrà a essere inserito. Questo contesto è di due tipi: quello prettamente abitativo, ovvero lo spazio nel quale i frigoriferi Bosch andrebbero a essere messi, e quello familiare: un frigorifero che deve servire una coppia non sarà lo stesso rispetto a un frigorifero che deve servire una famiglia, non trovate? Fatte queste necessarie premesse, andiamo a vedere quali sono i migliori frigoriferi Bosch da scegliere basandoci sulle loro caratteristiche.

Frigoriferi Bosch

Tra gli elettrodomestici che non possono mancare in una qualsiasi abitazione, che si viva da soli o in famiglia, rientra certamente un buon frigorifero, meglio ancora se della marca di frigoriferi Bosch.

A differenza della maggioranza dei dispositivi elettrici normalmente in uso nelle cucine, quest’ultimo non ha un vero e proprio ciclo di utilizzo, dovendo essere disponibile per tutta la durata del giorno: da questa prima considerazione comprendiamo l’importanza di sapere come scegliere il frigorifero, in ottemperanza con gli standard ecologici moderni e con un occhio al suo specifico consumo energetico, il tutto compatibile con il nostro budget.

Come scegliere il frigorifero

Quando ci si ritrova nella necessità di dover acquistare un nuovo frigorifero quella che sembrerebbe una tranquilla pratica di shopping, potrebbe diventare un’esperienza scoraggiante, perché ci sono così tanti modelli, con stili e caratteristiche differenti sul mercato, che diventa davvero problematico scegliere tra l’uno o l’altro. Tuttavia, analizzando alcune delle caratteristiche più importanti, come già abbiamo detto prima, potremo rendere più facile il nostro compito. In questo articolo daremo uno sguardo agli aspetti che devono essere considerati per rendere perfetto l’acquisto di un nuovo frigorifero.

Tipologie

Naturalmente, in commercio esistono più tipologie di frigoriferi, che possono assolvere a diverse funzioni: si parte dal semplicissimo frigobar, quello per un uso minimale, anche perfetto da viaggio, che può essere utilizzato anche a livello tavolo per avere a disposizione bevande, cocktail e aperitivi freschi in ogni momento della giornata, per arrivare ai frigoriferi mono-porta (quelli che in fondo corrispondono alla nostra idea di frigorifero, se ci pensate un attimo) in cui riporre gli ingredienti per i propri consumi quotidiani o per un massimo di 2-3 giorni, se si è una famiglia poco numerosa, fino ad arrivare nel settore dei modelli a doppia-porta (detto anche Frigorifero Americano) ed ai cosiddetti frigoriferi “combinati” in cui si accumulano più spazi per funzioni di surgelamento supplementare adatti a chi non vuole rinunciare a disporre di una vasta varietà di cibo pronto.

Come funzionano

Nel capire come scegliere il frigorifero, la prima cosa che dovete assicurarvi è naturalmente una ottima efficienza per quanto riguarda la funzione base di un frigorifero e cioè che sia in grado di saper mantenere una temperatura bassa anche, e soprattutto, durante i caldi mesi estivi.

Questo è essenziale per essere sicuri che le verdure rimangano fresche, e che gli alimenti come il pesce vengano mantenuti alla giusta temperatura. È inoltre necessario verificare che la sezione congelatore abbia abbastanza spazio per conservare il cibo per tutta la famiglia per almeno una settimana.

Dunque dobbiamo chiederci: in che modo raffredda il nostro frigorifero ideale e, nella scelta, optare per i metodi di raffreddamento più adatti alla fascia di consumo energetico a cui apparterrà il nostro elettrodomestico.

Attualmente sono due le tecniche usate:

1 – Raffreddamento statico
Si tratta della tipologia standard in voga sui vecchi frigoriferi, ma anche in alcuni modelli moderni. In questo caso, al centro della meccanica del frigorifero vi è il raffreddamento della parete interna grazie ad un circuito refrigerante interno, formando una piccola lastra di ghiaccio che può trasformarsi successivamente in acqua raccolta su una piccola vasca da cui evaporerà.

2 – Raffreddamento no-frost
Questa tecnica permette invece di evitare la formazione di ghiaccio all’interno dell’elettrodomestico, innovando la tecnologia di abbassamento della temperatura interna facendo ri-circolare l’aria fredda prodotta tramite canali interni, evitando quindi la necessità di sbrinare manualmente il dispositivo ogni tot mesi.

Una soluzione sicuramente più interessante per single e famiglie impegnate, visto che l’elettrodomestico riuscirà a risolvere il problema automaticamente.

Capienza

Oltre al tradizionale mono-porta, diffuso nella maggioranza dei nuclei familiari e dotato di un piccolo scomparto congelatore interno per portare a temperature livello freezer gli alimenti che lo richiedono, possiamo concentrarci sull’acquisto di un frigorifero combinato, che riunisce le qualità del frigorifero “classico” ad un congelatore classe 4 stelle, permettendo ai nostri cibi una conservazione ancora migliore e a temperature inferiori (fino a -18 -20°). Inoltre, coloro che hanno esigenze alimentari particolari o anche le famiglie molto numerose, possono ricorrere ad un side-by-side, frigorifero dotato di capienza effettivamente elevata (fino a 550 litri) con cassetti supplementari in grado di funzionare da congelatore e dispenser per ghiaccio e acqua.

Frigoriferi e consumi: come scegliere

Le fasce di consumo dei frigoriferi di qualsiasi tipo possono essere suddivise in differenti categorie, elencate nell’apposita Etichetta Energetica allegata all’elettrodomestico.

Su di essa troveremo marchio e modello del frigorifero, consumo di energia (in kilowatt/ora per anno di attivazione), capacità in litri, rumorosità in dB e ovviamente la classe di efficienza energetica.

Consideriamo quindi la seguente classificazione: A per i frigoriferi con minor consumo, scendendo fino alle lettere B e C che indicano progressivamente un’efficienza energetica inferiore. Le lettere che vanno dalla D alla G, un tempo elencate nei frigoriferi più datati per tutela ambientale e risparmio energetico globale, non vengono più utilizzate negli apparecchi moderni, dopo l’epurazione di refrigeranti dannosi per l’ambiente tra cui i controversi CFC, aiutandoci ad indirizzare la nostra scelta verso modelli più innovativi e rinomati per la loro efficienza.

Conclusioni

Come si può vedere, anche se ci sono molti diversi tipi di frigorifero a disposizione sul mercato, seguendo queste nostre piccole linee guida, sarete facilitati su come scegliere il frigorifero individuando il modello in grado di soddisfare le vostre esigenze.

Un ultimo consiglio, prima di passare in rassegna i modelli migliori, potrebbe essere quello di scegliere in base alle marche più famose e affermate sul mercato, e noi abbiamo scelto una tra le migliori, ovvero i frigoriferi Bosch.

Modelli migliori

Andiamo ora a vedere i modelli migliori per i frigoriferi Bosch. Come fare mo per tutti gli altri elenchi di prodotti da Amazon, li divideremo per fasce di prezzo e ne analizzeremo le caratteristiche uno per uno.

Modelli tra 400 e 600 Euro.

Frigoriferi Bosch – Bosch KDV29VW30

Il Frigorifero KDV29VW30 è un frigorifero di quarta serie, con risparmio energetico A++.

Presenta un componente chiamato VitaFresh che mantiene tutto il vostro cibo al fresco, e per una lunga durata.

Con una ventola interna per il freddo dinamico e grazie ad un tasto denominato “Super” avremo un congelamento intensivo e rapido!

Un altro componente incluso in questo frigorifero Bosch è denominato: LowFrost; grazie a questo sarà possibile avere uno sbrinamento automatico. Infine il frigorifero dispone di luci a LED posizionate all’interno.

Frigoriferi Bosch – Bosch KDV29VL30I

In questo Frigorifero a doppia porta con i congelatore posto in alto, comprende un grande spazio per gli alimenti interni grazie ai 70 cm di larghezza.

Questo frigorifero e di quarta serie con risparmio energetico, A++.
Per la regolazione dell’umidità possiamo servirci di CrisperBox, per tenere più a lungo il cibo in conservazione.

Contiene una ventola interna per il freddo dinamico e grazie al tasto “Super”, già accennato, possiamo attivare il congelamento intensivo. Possiamo trovare anche installata la tecnologia LowFrost, che fornisce uno sbrinamento e migliora il risparmio energetico.

Frigoriferi Bosch – Bosch KIL24X30

Fino adesso abbiamo parlato di frigoriferi a doppia porta con congelatore e frigoriferi divisi. Ma adesso con questo frigorifero di serie 2, a monoporta cambiamo un po’ l’ambiente.

Parlando di ambiente ha il risparmio energetico A++ e il controllo elettronico della temperatura.Anche se è il più piccolo frigorifero tra tutti di quelli che abbiamo parlato e che parleremo a seguire, ha anche questo i suoi vantaggi.

Prima di tutto abbiamo un MultiBox con fondo ondulato, proteggono i cibi al meglio, e anche di varie dimensioni per depositare i cibi di minori dimensioni.

Modelli superiori a 700 euro.

Frigoriferi Bosch – Bosch KGE36BL41

Partendo con i frigoriferi con un prezzo maggiore, iniziamo a parlare di questo frigorifero Bosch di serie 6, con una novità che ancora in questo articolo non abbiamo visto cioè il risparmio energetico A++.

Troviamo all’interno 2 diversi cassetti CrisperBox, per la regolazione dell’umidità per conservare al meglio il cibo. Poi ChillerBox, con uno scompartimento dove la temperatura è più bassa rispetto a quella del frigo, per conservare carne e pesce più a lungo. Come ripiano abbiamo FlexShelf uno spazio in più per il cibo. Per togliere odori all’interno del frigo possiamo servirci di AirFresh Filter.

Anche qui troviamo la tecnologia LowFrost così che sbrina più facilmente e migliora il risparmio energetico. Come in tutti i frigoriferi Bosch avremo la ventola interna con il freddo dinamico e il tato “Super”.

Possiamo trovare anche diverse funzionalità come: In vacanza, allarme porta aperta, e temperatura regolabile dal display interno.

Frigoriferi Bosch – Bosch KAN90VI20

Come ultimo frigorifero proponiamo un side by side. Molto spazioso con diverse funzionalità che stupiscono il compratore. Tra i frigoriferi Bosch questo si aggira sui 1.3000 Euro su Amazon, ma bisogna di sicuro dare un’occhiata.

Il nostro amico si presenta a due ante con un display esterno a Led digitale. Si tiene in piedi con le sue 4 rotelline per spostarlo meglio da un posto a un altro e dei piedini regolabili.

Il bosch ha una tecnologia NoFrost che elimina del tutto la brina, così che non c’è più bisogno di sbrinare. Contiene un MultiAirflow System per il flusso uguale in tutto il frigo e livelli. Come tutti ormai i Bosch il tasto “Super” con congelamento intensivo e spegnimento automatico.

Ha come tutti i frigoriferi le funzionalità dell’allarme con la porta aperta e l’allarme ottico e acustico. E una bella illuminazione interna a Led. In questo frigorifero “pecca” rispetto agli altri per il suo risparmio energetico infatti come c’è scritto ha solo un A+.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 757 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+