Frullatori Philips: guida sui modelli più economici

Casa

Frullatori Philips: guida sui modelli più economici

Oggi parleremo dei vari modelli di frullatori più convenienti del colosso top di gamma Philips, che ha immesso in commercio vari modelli classificati nelle fasce di mercato, con prezzi e specifiche davvero molto interessanti.

I frullatori sono prodotti indispensabili per ogni abitazione da posizionarli nella propria cucina. Infatti, sono consigliati a coloro che vanno sempre di fretta con i vari impegni della giornata e lavorativi, e sono accessori molto semplici da utilizzare, abbastanza versatili e utili per le varie occasioni della giornata.

E’ utilizzato anche dagli sportivi, l’ideale per preparare un ottimo frullato energetico con la propria frutta o verdura a scelta, per dare la giusta carica per affrontare le dure giornate stressanti.

Frullatori Philips

Sono davvero tanti i modelli di frullatori realizzati dal colosso Philips, ognuno con le sue funzioni e programmi integrati, design, modelli, classe di efficienza energetica. Infatti ogni modello si differenzia dai vari fattori principali, ed ovviamente anche il prezzo varia.

Dopo aver parlato dei vari modelli di frullatori Black & Decker, oggi ci soffermiamo su quelli di casa Philips, andando ad elencare tutte le funzionalità e prezzi di vendita.

Durante l’acquisto di un frullatore, è importante tenere in considerazione alcuni parametri principali per avere con sé un’ottimo prodotto, senza il rischio che effettuate un acquisto non necessariamente essenziale per la vostra abitazione.

Rumorosità

Di norma viene utilizzato durante la giornata, quindi proprio per questo motivo è consigliabile acquistare un frullatore con un basso livello di rumorosità.

Per controllare tale parametro, bisogna effettuare delle semplici ricerche ad internet inserendo il modello esatto (se magari effettuate degli acquisti online), oppure dalla scheda tecnica del prodotto, insieme a tutte le altre caratteristiche.

Motori e Prestazioni

  1. Motori CC (a corrente continua): presente nei frullatori Standard, riprese di lavoro brevi, elevato assorbimento per alte prestazioni;
  2. Motori AC (a corrente alternata): presente nei frullatori Professionali, riprese di lavoro lunghe, moderato assorbimento per prestazioni elevate.

Diversi modelli di frullatori adottano una vasta gamma di motori (in base al tipo di modello di frullatore scelto durante la fase di acquisto).

I modelli Standard sono equipaggiati con dei classici motori CC (a corrente continua). I motori CC sono particolarmente sensibili al surriscaldamento durante il funzionamento, ed è proprio per questo motivo che vanno utilizzati a intermittenza, per riprese di funzionamento brevi (al di sotto del minuto continuativo), e hanno bisogno di pause di raffreddamento una volta ogni 3-4 riprese di lavoro.

I modelli di frullatori equipaggiati con i motori AC (a corrente alternata), sono stati studiati per un intenso uso professionale, in grado di sopportare varie sessioni di lavoro senza il il rischio di surriscaldamento anche per diversi minuti, assorbendo una minore potenza rispetto ai frullatori Standard.

Da ricordare che i frullatori che adottano i motori AC si presentano con dei prezzi decisamente alti, rispetto aquelli con motore CC.

La potenza del motore, è la quantità di energia (espressa in Watt) che esso preleva dalla rete elettrica durante il funzionamento dell’apparato.

I motori a corrente continua richiedono un assorbimento elevato, e quindi maggiori prestazioni di utilizzo (intorno ai 1200 W). Per quanto riguarda i modelli a wattaggio più basso (intorno ai 300-400W), sono consigliati per frullare alimenti morbidi, come la frutta e verdura, mentre quelli professionali sono adatti per frullare e tritare vari alimenti, nel minor tempo possibile.

Il prezzo varia da modello a modello.

Infatti sono presenti vari frullatori con differenti funzionalità e tipi di motore, con caraffe che possono essere di piccole, medie o grandi dimensioni, diverse lame integrate al proprio interno e velocità di funzionamento differenti.

  • Fascia di prezzo bassa: 300-500 W, motore CC, quattro lame, caraffa da 1 l in plastica, 1 velocità;
  • Fascia di prezzo media: 600-1000 W, motore CC, quattro/sei lame, caraffa da 1,25-1,5 l in plastica o vetro, 2 velocità;
  • Fascia di prezzo alta: 1200 W, motore AC, sei lame, caraffa da 1,8-2 l in vetro, velocità regolabile con funzione tritaghiaccio.

Lama

Altri fattori molto importanti da tenere in considerazione durante la scelta di un frullatore è sicuramente la lama e l’apposita caraffa.

Controllare per bene la scheda tecnica del prodotto, proprio come il numero delle lame importante proprio perché più lame disponibili, equivalgono ad una più ampia superficie di contatto con gli ingredienti da lavorare.

La grande maggioranza dei frullatori in commercio sono equipaggiati con un blocco a quattro/sei lame – i modelli classificati nella fascia alta di mercato.

Per quanto riguarda invece il profilo, le lame del frullatore dovrebbero essere sufficientemente lunghe da non lasciare residui al proprio interno.

Consigliati i modelli che adottano un design che preveda inclinazioni diverse per ogni singola lama, in grado di raggiungere tutti gli alimenti in un’area più ampia, con dei motori abbastanza veloci ed efficaci.

Caraffa

  • Caraffe in plastica;
  • Caraffe in vetro temperato.

Per quanto riguardala caraffa, gli aspetti da considerare sono sostanzialmente la propria capacità e il materiale di utilizzo.

La capacità varia in base alla quantità di ingredienti che sarà possibile inserire nel frullatore, come ad esempio la preparazione di vari frullati, zuppe e altre operazioni che richiedono della caraffe di dimensioni differenti. Le caraffe presenti sui vari modelli di frullatori, sono essenzialmente da 1 litro, anche se sono presenti modelli extra da 2 litri, e ovviamente il prezzo sale.

Anche il materiale è davvero molto importante, in quanto esistono in commercio varie caraffe realizzate in plastica resistente oppure in vetro temperato, con notevoli differenze.

Le caraffe di plastica sono molto leggere e facili da maneggiare ma nello stesso tempo fragili, in quanto si rigano facilmente.

Quelle in vetro invece sono molto più pesanti, ma non si rigano e resistono più a lungo nel tempo alle sollecitazioni derivate dalla lavorazione degli alimenti.

Quindi possiamo affermare che il tipo di materiale è davvero molto importante durante la scelta di un frullatore.

L’aspetto più interessante è quello della sicurezza alimentare: infatti è bene accertarsi che una caraffa in plastica rechi la dicitura “BPA free” oppure “Senza BPA”, in quanto in assenza di tali diciture, è molto probabile che durante il riscaldamento di tale materiale rilascino bisfenolo-A, una sostanza potenzialmente dannosa per la salute riproduttiva maschile. Da preferire il vetro, un materiale sicuro, inodore e insapore privo di materiali dannosi per la salute.

Erogazione

Un altro parametro importante da considerare nella scelta del frullatore riguarda la modalità di erogazione della potenza di ogni frullatore, ovvero la possibilità di esercizio sulla velocità a cui girano le lame. I modelli più semplici, con una potenza più bassa, prevedono molto spesso una singola velocità di attivazione, azionata continuativamente o a impulsi tenendo premuto l’apposito tasto in dotazione o semplicemente girando la manopola.

Infatti proprio per questo motivo, i modelli professionali ad esempio, sono dotate di numerose funzionalità e programmi inclusi, con maggiori velocità di esercizio, con appositi selettori a 10 velocità (da scegliere in base alle proprie preferenze di lavorazione di alimenti).

Programmi e Funzionalità

Sono vari i programmi e le funzionalità presenti nella maggior parte dei frullatori attuali, ovvero:

  • Programma frullati: Attivando tale programma, si attiva il frullatore alla velocità e agli intervalli ideali per preparare un ottimo frullato omogeneo;
  • Programma pulizia: apposito programma di pulizia del frullatore; infatti per proseguire è necessario inserire acqua e detersivo per effettuare un ciclo di lavaggio delle lame e della caraffa;
  • Funzione tritaghiaccio: attiva il frullatore alla velocità e agli intervalli ideali per ridurre il ghiaccio al proprio interno in semplice granella, l’ideale per ottime granite e cocktail.

Da tenere in considerazione anche la pulsantiera: sono consigliati i modelli realizzati con appositi tasti e manopole di attivazione rivestite da materiale antiscivolo, davvero molto comodi durante il proprio utilizzo, anche in situazione di schizzi d’acqua.

Esistono modelli di frullatori che integrano funzionalità avanzate, proprio come il pulsante di accensione con tecnologia Pulse, che consente di modulare in tempo reale l’azione delle lame e il grado di omogeneità del frullato, mentre i modelli classificati nella fascia economica di mercato, sono dotati di funzionalità base, e il classico pulsante on- off senza opportuni programmi avanzati e la funzione Pulse.

Sistemi di sicurezza

Inoltre raccomandiamo i modelli che adottano il sistema di bloccaggio della caraffa e del coperchio. I coperchi, invece, si trovano sia con bloccaggio a torsione, sia a pressione, più difficili durante la rimozione.

Migliori modelli

Andiamo a vedere i modelli più convenienti di frullatori prodotti dall’azienda Philips disponibili alla vendita, elencando tutte le specifiche tecniche ed i prezzi in base alle relative fasce di prezzo. Naturalmente negli ultimi anni, le varie aziende che operano nel settore, hanno proposto e continuano a proporre sul mercato numerosi tipi di frullatori. Nell’elenco che seguirà, vi proporremo una selezione di vari modelli di frullatori di casa Philips, che secondo il nostro punto di vista è consigliabile acquistare per ragioni diverse, tenendo in considerazione i vari parametri fondamentali: costo più contenuto, specifiche tecniche e funzionalità di alto livello, rapporto qualità/prezzo e materiali utilizzati.

Modelli inferiori a 40 euro

Philips HR2052/00

Include una caraffa in plastica da 1,2 litri, con un potente motore da 1200 Watt di potenza con 1 velocità. La struttura principale è di acciaio Inox, e si presenta con le dimensioni effettive di 16,7 x 18,8 x 33,2 cm ed un peso di 1,3 Kg.

Philips HR2100

Il modello di frullatore HR2100 di casa Philips, è realizzato interamente in plastica e dal design tradizionale, con una buona stabilità. Infatti è dotato di quattro lame in acciaio Inox con angolazioni differenti così da produrre frullati uniformi e senza grumi, mentre la caraffa ha una capienza di un litro e mezzo, alimentato da un potente motore in grado di erogare ben 400 Watt di potenza con due differenti velocità di funzionamento. Un prodotto con un ottimo rapporto qualità/prezzo, in grado di soddisfare la maggio parte della gente comune.

Philips 2105/50

Ottimo modello appartenente alla fascia di prezzo economica (inferiore alle 40 euro), con lama Problend 4, ed un motore che eroga una potenza pari a 400 Watt.

Modelli tra 40 e 100 euro

Frullatore ad immersione di Philips, equipaggiato con la nuovissima tecnologia Promix e la funzione Tritatutto, con un potente motore a bordo da 650 Watt di potenza, ed un piccolo contenitore da 0.5 litri, l’ideale per frullare zuppe.

Philips HR2860/55

Il frullatore Philips HR2860/55 è un modello compatto e dalle buone funzionalità, l’ideale per i piccoli utilizzi durante la giornata. A bordo troviamo un motore da 220 Watt.

Philips HR2195/00

Il modello in questione è decisamente potente ed affidabile durante il funzionamento, equipaggiato con un potente motore da 900 Watt, in grado di tritare di tutto. La caraffa è realizzata in vetro temprato, ed è inclusa anche un’apposita spatola per mescolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*