Fumatore accanito muore ma ‘resuscita’ COMMENTA  

Fumatore accanito muore ma ‘resuscita’ COMMENTA  

16b

Il fumo fa male! Guo Liu 45enne della provincia cinese orientale di Hubei, forte fumatore che arrivava a fumare fino a due pacchetti di sigarette al giorno, mentre si trovava fuori con gli amici ha perso conoscenza.

Gli amici hanno chiamato un’ambulanza, i medici lo hanno messo immediatamente in terapia intensiva ma non si è mai ripreso e dopo tre mesi ne è stata dichiarata la morte.

I parenti disperati hanno organizzato il funerale, ma nel momento in cui stavano chiudendo la bara qualcuno di loro ha notato delle lacrime scendere dagli occhi del povero Liu.

Un’ambulanza chiamata tempestivamente lo ha riportato in ospedale dove è ricoverato tutt’ora interapia intensiva, seguito costantemente fino a lla guarigione completa, se avverrà perché a questo punto dovranno essere considerati e valutati eventuali danni cerebrali.

L'articolo prosegue subito dopo

Uno dei tanti casi di morte apparente?

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Fumatore accanito muore ma ‘resuscita’ | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*