Funziona davvero la dieta last minute?

Guide

Funziona davvero la dieta last minute?

Le vacanze di Natale possano ormai dirsi ufficialmente concluse. Con le abbuffate nascono i sensi di colpa e, di conseguenza, anche il desiderio di mettersi o cominciare una dieta.
Questa semplice guida ha lo scopo di illustrarvi i benefici e i vantaggi di una dieta last minute, ossia, la dieta dell’ultimo minuto, basata su regimi alimentari ipocalorici, con lo scopo di perdere alcuni chili in un lasso di tempo relativamente breve.
Ma la dieta last minute è davvero efficace?
Come per ogni dieta, non bisogna allarmarsi se i risultati non sono visibili sin da subito. Occorre tenacia e pazienza per riacquistare la linea desiderata.
Tra le diete last minute, quelle più note sono: la dieta del panino, la dieta del frullato e la dieta urto.
Tutte e tre le diete sono accomunate, nella loro diversità, dallo stesso metodo. Si bruciano prima gli zuccheri e poi i grassi depositati nel tessuto adiposo, si riducono i gonfiori e si eliminano i liquidi.
Dieta urto: ideata dal professor Migliaccio, dura tre giorni e si compone di due fasi.

Il primo giorno è quello più difficile. Si mangia solo frutta, come tale o frullata, con l’aggiunta del latte. Nei due giorni successivi si può mangiare, a pranzo e a cena, carne e pesce, verdura e poco pane.
Dieta del panino: dura sette giorni. Uno solo dei pasti principali è a base di panino, con carne o pesce o salumi magri.
Dieta del frullato: la sua durata varia dai due ai tre giorni. E’ a base di frullato di frutta mixata a del latte parzialmente scremato, a cui si aggiungerà, a seconda del proprio gusto, o del caffè o un cucchiaino di cacao in polvere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...