Futuri dispositivi Apple prodotti negli USA anziché in Cina?

Apple

Futuri dispositivi Apple prodotti negli USA anziché in Cina?

Stando a quanto svelato dall’Università di Manchester, ora la casa di Cupertino è nella perfetta condizione economica per smettere di far produrre i propri dispositivi in Cina e scegliere piuttosto il territorio americano come Paese di produzione.

In questa maniera, sempre secondo l’analisi dell’Università, l’indice di gradimento della maggior parte dei consumatori verrebbe alzato essenzialmente per due motivi:

1. La produzione negli USA porterebbbe all’esistenza della dicitura “Designed and Assembled by Apple in California”, al posto dell’attuale “Designed by Apple in California, Assembled in China”;

2. Apple darebbe lavoro agli americani e al tempo stesso eviterebbe gli scandali delle condizioni lavorative degli operai cinesi prezzo la nota catena d’assemblaggio Foxconn.

Un paio di anni fa, lo scomparso Steve Jobs si era incontrato con l’attuale presidente statunitense Barack Obama per discutere sulla possibilità di portare la produzione dei propri dispositivi negli USA, ma alla fine entrambi erano giunti alla conclusione che era impossibile a causa dei costi troppi elevati di manodopera e di creazione degli impianti di produzione e assemblaggio.

La situazione odierna però è ben diversa: Apple naviga nell’oro, e ora più che mai sarebbe l’ideale spostare la produzione negli USA a causa delle continue lamentele internazionali riguardo le condizioni lavorative degli operai della Foxconn.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche