Galles: bambino di 8 anni viene punito dai genitori, si impicca in camera sua COMMENTA  

Galles: bambino di 8 anni viene punito dai genitori, si impicca in camera sua COMMENTA  

La tragedia si è verificata ieri in Galles nella cittadina di Pontypool, a riportarne la notizia è stato il Mirror, il quale ha spiegato anche i dettagli della vicenda.


Un bambino di 8 anni, Christopher Furniss-Roe, ha litigato con una delle sorelle in giardino ed è stato punito dai genitori che lo hanno costretto a ritirarsi nella sua camera. Dopo circa 15 minuti, il papà ha voluto verificare come stesse il figlio ed ha fatto il macabro ritrovamento: il bambino si è impiccato utilizzando il letto a castello della sua cameretta.


I genitori hanno immediatamente chiamato l’ambulanza che lo ha condotto al più vicino ospedale. Purtroppo però non c’è stato niente da fare. Qualche ora più tardi i genitori hanno deciso di staccare la spina.


Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, il bambino non voleva impiccarsi, probabilmente voleva soltanto far impaurire i suoi genitori.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*