Gasparri: sul decreto Sviluppo il Pdl si astiene, prove di sfiducia al Governo

Politica

Gasparri: sul decreto Sviluppo il Pdl si astiene, prove di sfiducia al Governo

Roma – Prove di sfiducia al Governo Monti da parte del Pdl. La tattica del partito di Silvio Berlusconi sembra essere chiara: smarcarsi dal governo progressivamente ma in modo celere fino a farlo cadere. Le elezioni sono alle porte e non restano altre alternative per portare dalla propria parte gli scontenti del Governo Monti, area Centrodestra, e continuare le prove di dialogo con la Lega. Prove iniziate con il sostegno a Maroni nella corsa alla poltrona di governatore della Lombardia. Il capogruppo al Senato, Maurizio Gasparri, ha annunciato che il Pdl non parteciperà al voto di fiducia sul maxiemendamento al decreto Sviluppo, pur garantendo il numero legale. “Il Pdl – ha detto Gasparri – vuole esprimere il passaggio del nostro gruppo alla posizione di astensione nei confronti del Governo”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche