Gattopardo Cafè, il disco-bar chic ed esclusivo è una chiesetta sconsacrata COMMENTA  

Gattopardo Cafè, il disco-bar chic ed esclusivo è una chiesetta sconsacrata COMMENTA  

Prima di essere un esclusivo e “cool” disco-bar, il “Gattopardo Cafè” era una chiesa degli inizi del ‘900 che è stata sconsacrata negli anni ‘70. Il luogo è quindi intriso di un certo fascino dato dall’importante “storicità” di quelle mura. Ora è un nuovo spazio creativo e di respiro internazionale, di classe ed estrema eleganza in un ambiente che in Italia il locale è unico.

L’architettura del locale è unica e particolare, il maestoso ed imponente lampadario di cristallo, l’arredamento in stile d’altri tempi, il pavimento e le colonne in marmo evocano il raro fascino dei luoghi ritratti appunto nei racconti di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e nel medesimo film di Luchino Visconti, che ha ispirato il nome del fortunato locale milanese.
Dal martedì alla domenica, dalle 18.00 alle 22.00, è tempo di happy hour con chillout/lounge music e musica dal vivo. Inoltre,
tutti i mercoledì e le domeniche si esibiscono Live Band. Di notte impazza la febbre dance e nei fascinosi spazi del Gattopardo Cafè braccia alzate al ritmo di musica e gambe che zampettano sono un allegro e consueto scenario.
Il locale è ideale anche come luogo di incontro per manifestazioni ed eventi di ogni genere, infatti, è noleggiabile dagli operatori di vari settori ed è possibile utilizzare questo spazio come set televisivo, fotografico e cinematografico.

Il target del Gattopardo Cafè è dai 30 anni in su ed è richiesta eleganza nell’abbigliamento in quanto la selezione all’ingesso è rigorosa. Prenotare un tavolo costa 130 euro compreso di Champagne, Distillato e Frutta con 4/5 ingressi.

Gattopardo Cafè
Via Pier Della Francesca, 47 Milano – Zona Sempione
Info e Prenotazioni: 02-36.55.77.43 o 347-33.48.769

Segnala questo articolo su:Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*