Gelosia tra fratelli: spiegazioni, perchè c’è, come superarla COMMENTA  

Gelosia tra fratelli: spiegazioni, perchè c’è, come superarla COMMENTA  

GELOSIA TRA FRATELLI.
GELOSIA TRA FRATELLI.

Perchè si crea la gelosia tra fratelli? C’è un modo per superarla? Cerchiamo di scoprire insieme la gelosia tra fratelli e i modi migliori per superarla.


Quando si decide di mettere al mondo il secondo figlio, il fratellino o la sorellina maggiore la maggior parte delle volte può soffrire di una forte gelosia nei confronti del nuovo arrivato. Questo perchè le attenzioni non sono più rivolte esclusivamente per lui o per lei e si prova un senso di paura di essere abbandonati da parte dei genitori che hanno occhi soltanto per la “novità”.

Un bambino geloso si isola, ha comportamenti aggressivi, capricciosi, di invidia  e forte insicurezza. Tutto questo cambio di registro nel comportamento porta nel bambino più grande un forte sconforto e ciò che dovrebbero sicuramente fare i genitori non è sgridarlo o isolarlo ma rassicurarlo e proteggerlo come si faceva precedentemente.


La psiche di un bambino è ancora molto delicata e non riesce ancora a gestire le emozioni in modo razionale. La gelosia che prova nei confronti del nuovo arrivato è un passaggio fondamentale per la sua crescita e piuttosto che punito dev’essere incoraggiato e coccolato. Tutto questo dev’essere fatto in modo molto comprensivo perchè l’emozione della gelosia è molto importante e reprimere questa emozione porterebbe a una forma di gelosia successiva molto più violenta e pericolosa.


Dagli studi si può sicuramente osservare che la gelosia tra fratelli e sorelle è molto più intensa se tra di loro ci sono dai 18 mesi ai 3 anni di differenza. Se l’età è maggiore, la gelosia e la competizione diminuisce perchè cambiano le esigenze e le differenze caratteriali.

L'articolo prosegue subito dopo


Ecco come i genitori possono aiutare il bambino maggiore a superare la gelosia:

  • Cercate di dare gli stessi privilegi ai due bambini e non solo a quello che si comporta meglio.
  • Attenzione a non dare più attenzioni a uno rispetto all’altro.
  • Fate in modo che i bambini risolvano il litigio tra di loro senza dover subito intervenire.
  • Non fate condividere per forza i giocattoli tra i due bambini.

 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*