Genny: ucciso per spaccio al rione Sanità di Napoli

News

Genny: ucciso per spaccio al rione Sanità di Napoli

Piazza Sanità a Napoli è purtroppo un luogo in cui, fin dalle prime ore del mattino, si radunano spacciatori di hashish e marijuana. La cosa più grave è che, tra questi, vi sono tanti minorenni. Come appunto Genny, diciassette anni, che è morto proprio a causa dello spaccio in uno dei recenti agguati della criminalità organizzata napoletana. Il ragazzo era deciso a lasciare il mondo dello spaccio, voleva riscattarsi e terminare il periodo di “messa alla prova” che il giudice gli aveva assegnato.

Genny voleva fare il pizzaiolo e risalire la china, buttandosi il passato alle spalle. Ma purtroppo il suo destino era già segnato, nonostante la giovane età. Ieri, mentre il ragazzo si trovava davanti alla chiesta, insieme ad una decina di persone, i killer hanno sparato verso il gruppo.

Non si sa se il destinatario dell’agguato fosse effettivamente Genny, ma sicuramente l’agguato era stato preparato da tempo. Colpire il gruppetto in cui il giovane si trovava significa, per i killer, imporre la propria leadership nella gestione della criminalità, in primis nel traffico della droga. E in atto una vera e propria faida per la conquista delle piazze di spaccio napoletane, che purtroppo potrebbe mietere altre giovani vittime.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...