Genoa: dramma e beffa alla valenciana

Genova

Genoa: dramma e beffa alla valenciana

Si doveva vincere per restare in Europa League e Marassi soffiava il vento dell’impresa per il Grifone di Gasperini. Ma a passare il turno sono stati i pipistrelli del Valencia che vincono, grazie a due squilli, una partita giocata in sordina. Al gol di Bruno ci ha pensato il valdanito Crespo, schierato al centro dell’attacco, a riportare la speranza tra i sostenitori rossoblù tramortiti dalle radioline che annunciavano il vantaggio e la qualificazione temporanea (poi definitiva) del Lilla. Infortunatosi Palladino, sostituito con Sculli, l’eroe della partita vinta al 92 contro i francesi, a Gaspersson (il Ferguson rossoblù) non restava che tentare il tutto per tutto gettando nella mischia anche Floccari per i minuti finali. Ma la beffa finale è frutto di un errore di Scarpi, apparso incerto anche in occasione del primo gol, che getta nella disperazione il Vecchio Balordo Genoano. David Villa, che già aveva sprecato un rigore, non perdona e mestamente si invola per il gol del 2 a1 eliminando di fatto il Genoa che saluta l’Europa tra i cori e gli applausi del suo pubblico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*