Genova, ambulanti in corteo contro la Bolkestein COMMENTA  

Genova, ambulanti in corteo contro la Bolkestein COMMENTA  

Martedì 28 febbraio, circa 200 fra macchine e furgoni degli ambulanti genovesi hanno dato vita a un corteo lungo le vie del centro città, che da piazza della Vittoria è terminata in piazza Fontane Marose, protestando contro la direttiva Bolkestein, che dal 2015 impone la messa a gara dei diritti di occupazione del suolo pubblico, con tempi limitati di concessione e apertura alle società di capitali. In testa al corteo sono spiccati striscioni che si rivolgono direttamente all’Unione Europea e si sono registrati alcuni disagi per il traffico cittadino.


Per gli ambulanti questa situazione metterebbe in ginocchio tutta la categoria e renderebbe impossibile fare investimenti sui macchinari, non avendo la certezza di godere della concessione il tempo necessario per avere un ritorno economico.

Giuseppe Occhiuto, presidente Aval Genova, ha spiegato il perché della manifestazione: «Protestiamo contro le liberalizzazioni e le privatizzazioni del Governo Monti, perché ora abbiamo concessioni decennali che si rinnova automaticamente, ma dalla fine del 2015 ogni anno andranno a bando e quindi non avremo più certezze».

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*